Assegnato a Vittorio Bini il Premio Città di Lucca 2019

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
61159154_2278666552371573_5277657003030740992_n

Nella serata di venerdì 24 Maggio, si è tenuta la festa sezionale in occasione dell’assegnazione del Premio Biennale “Città di Lucca” 2019, organizzato dal Consiglio Sezionale capitanato dal presidente Antonio Ruffo. Quest’anno l’evento ha assunto un significato celebrativo speciale per la sezione di Lucca, cadendo in corrispondenza del suo ottantesimo “compleanno” essendo stata fondata nel 1939. Per quest’ occasione speciale gli associati si sono ritrovati numerosi presso la prestigiosa cornice di Palazzo Ducale a Lucca, nella splendida sala Ademollo. Alla serata hanno partecipato tutti i presidenti delle sezioni toscane, vari colleghi toscani impegnati nelle commissioni nazionali e nel Settore Tecnico, il procuratore arbitrale nazionale Carlo Cremonini, il responsabile CAND Matteo Trefoloni, il componente del comitato nazionale Gian Carlo Perinello ed il presidente CRA, Vittorio Bini accompagnato dalla commissione al completo; il ricco parterre di ospiti è stato impreziosito ulteriormente dalla presenza del presidente dell’AIA Marcello Nicchi, dal Sindaco di Lucca Prof. Alessandro Tambellini e dalla Vice Prefetto Dott.ssa Giuseppina Cassone. Vista la prossimità con il biennale della scomparsa del compianto Stefano Farina il padrone di casa Ruffo ha voluto iniziare la serata tributandogli un minuto di raccoglimento nel suo ricordo. Il video celebrativo, che ha ripercorso le fasi della storia sezionale terminando con momenti di vita associativa, ha introdotto i saluti delle autorità cittadine, focalizzati sulla importanza del ruolo dell’arbitro anche nella “società”; a seguire l’intervento iniziale del presidente sezionale che è proseguito, entrando nel vivo della celebrazione, con l’assegnazione dei riconoscimenti e premi agli associati che nel biennio passato si sono particolarmente distinti nella loro attività tecnica o associativa.
Il riconoscimento è andato, per la fattiva collaborazione e per l’impegno profuso nelle attività sezionali, a Leonardo Bertoncini (Vicepresidente Vicario), Leonardo Massa (Cassiere), Nicola Lazzareschi (Collaboratore) e Francesco Banducci (Preparatore Atletico) I premi sezionali sono stati assegnati ai colleghi maggiormente distintisi nella loro attività: Jacopo Bertini (A.E. a livello Nazionale), Marco Lencioni (A.A. a livello Nazionale), Luca Cesaretti (O.A. a livello Nazionale) Gabriele Fiorillo (A.E. a livello Regionale), Tommaso Bassetti (A.E. emergente a livello Regionale), Antonio Diana (A.E. di C5), Francesco Castorina (A.E. a livello Provinciale), Alfredo Rossi (O.A. a livello Provinciale). Il momento clou della celebrazione è stato significativo, oltre che a livello associativo, principalmente a livello umano: l’assegnazione del premio biennale “Città di Lucca” 2019 al presidente CRA, il “lucchese” Vittorio Bini. La Toscana grazie al suo lavoro, in continuità con il recente passato, è una regione che parla un’unica lingua in termini associativi e tecnici, fornendo alle commissioni nazionali numerosi giovani di alto livello, in grado di distinguersi nelle categorie superiori. Bini nel suo discorso di ringraziamento, visibilmente emozionato e grato, ha rievocato brevemente il suo percorso all’interno dell’associazione, partito dal varcare per la prima volta la soglia della sede sezionale, continuato poi con la sua brillante carriera, tecnica prima, dirigenziale in seguito. Il termine della celebrazione ufficiale è coinciso con l’intervento del presidente nazionale; Nicchi ha ribadito agli associati come si debba essere orgogliosi di appartenere all’AIA, un’associazione che da prova della solidità dei propri principi fondativi anche e soprattutto in occasioni difficili come quello rappresentato dal contesto sportivo attuale in cui molto spesso siamo chiamati ad operare. Le celebrazioni si sono poi trasferite, dopo un gradito breve tour del palazzo Ducale, presso un locale sulle mura urbane cittadine in cui si è svolta la cena conviviale dove si sono concluse con il taglio della torta celebrativa dell’evento.
Luca Cesaretti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

Presto arriveremo all’immunità di gregge senza bisogno del vaccino, anche

POMARETTO (TO) – Inizierà domenica 21 luglio a Pomaretto e proseguirà

bolsonaro

Il figlio del presidente: “Se continua così, non avrà bisogno

La Nazionale femminile inaugura il nuovo Palazzetto Comunale dello Sport

GENOVA – Sono oltre 5000 le aziende che in questi

Wind Mobility si scusa con la cittadinanza di Trento ed

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.