CANER INCONTRA A CORTINA GLI OPERATORI, “SERVONO FIDUCIA E AIUTI DIRETTI.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
turismo

TURISMO. CANER INCONTRA A CORTINA GLI OPERATORI, “SERVONO FIDUCIA E AIUTI DIRETTI. SI LAVORA PER LA PROROGA DEL BANDO REGIONALE PER L’AGGREGAZIONE DELLE IMPRESE DEL SETTORE

Venezia – “In questi giorni a Cortina sto incontrando tanti operatori del turismo. Non posso che ringraziarli per l’enorme lavoro che stanno facendo e per lo spirito di resilienza che stanno dimostrando. Nonostante la battuta d’arresto dettata dalla pandemia si sono rimboccati le maniche e da veneti non hanno smesso un minuto di crederci e lavorare. Il loro impegno anche per questo Mondiale è stato massimo. Hanno aperto le loro strutture, hanno faticato e investito il loro tempo. Con fiducia hanno lavorato per far sì che, pur in assenza di pubblico, la città fosse pronta ad accogliere questo grande evento e così è stato”.
È il commento dell’assessore al turismo della Regione Veneto Federico Caner da Cortina dove ha incontrato diversi operatori del settore.
“Ora, io credo che le istituzioni tutte abbiano una responsabilità importante: quella di fornire risposte concrete e veloci alle loro domande – sottolinea l’Assessore -. Per questo, dopo il via libera al protocollo per lo sci da parte del Cts, contiamo sulla riapertura degli impianti già dal 15 febbraio e auspichiamo che si metta l’acceleratore al decreto ristori, uno dei provvedimenti più attesi da imprese e lavoratori. Servono, infatti, aiuti diretti. Come Regione abbiamo già assunto un impegno importante mettendo a disposizione 6 milioni 500mila euro destinati alle aggregazioni di imprese che intendono realizzare interventi sui mercati nazionali e internazionali che favoriscano la ripresa della domanda turistica verso destinazioni e prodotti della regione, in coerenza con l’immagine coordinata ‘Veneto, The Land of Venice’. Viste però le difficoltà oggettive per molte imprese di organizzarsi e programmare le attività per i prossimi mesi e per consentire a più realtà possibili di accedere a questi finanziamenti abbiamo deciso di prorogare di qualche mese la scadenza del bando che era fissata per il 25 febbraio”.
Il testo, già consultabile dal sito  https://www.regione.veneto.it/web/turismo/contributi-finanziamenti, prevede contributi  a fondo perduto pari all’80% della spesa sostenuta in regime “de minimis” per la realizzazione del progetto e nella misura del 50% delle spese sostenute in regime di esenzione. L’aiuto verrà concesso per la realizzazione di progetti che prevedono spese comprese tra i 200mila e i 750mila euro.
“Al mondo del turismo serve un’iniezione di fiducia importante – chiude l’Assessore – mentre combattiamo questo virus dobbiamo combattere anche per un settore che vale il 10 per cento del Pil regionale e rappresenta un’industria da 17 miliardi di euro”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

Le destre , e diciamolo tranquillamente , anche gran parte

Chi insulta Teresa Bellanova per il suo abito, per il

La difesa potrà esaminare per la prima volta tutti i

Accompagnata dallo slogan di buon augurio «una stagione che si

In conferenza stampa il presidente del consiglio Giuseppe Conte ha

Annuncio storico del Pontefice nel giorno del suo 83esimo compleanno.

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.