Covid, Locatelli (CSS): “1 anno fa la nostra vita sarebbe cambiata”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
locatelli

“Nel tardo pomeriggio di un giorno di febbraio ho ricevuto la telefonata dal ministro Speranza: convocato per una riunione straordinaria. È stato il mio ingresso nel Comitato Tecnico Scientifico. Eravamo ancora ignari di quanto sarebbe accaduto e di quanto e come la nostra vita da lì a breve si sarebbe rovesciata”.

Lo rivela Franco Locatelli, Presidente del Consiglio Superiore di Sanità, al Corriere della Sera.

“Pochissimi giorni fa ho perso, a causa di Covid, un amico e collega, il professor Giuseppe Basso di Padova, con cui ho condiviso la passione per provare a guarire un numero sempre più alto di bambini affetti da tumore. Tanti momenti trascorsi insieme mi sono tornati in mente. Sì ho pianto” dichiara. “Da osservatore privilegiato, ho potuto rendermi conto di quanto imponente è stato lo sforzo per sperimentare nuovi trattamenti e, soprattutto, per arrivare alla produzione di vaccini in meno di un anno dalla scoperta del virus – prosegue. Certo, assistere alla crescita della curva dei contagi e, soprattutto, dover quotidianamente contare tante vittime è stato durissimo. Il giorno più triste? Il 27 marzo quando abbiamo toccato il picco dei decessi. E poi il 3 aprile, con i letti delle terapie intensive occupati come mai era successo prima – sottolinea. Il giorno più bello? Il 27 dicembre, giorno del “vaccine-day” – aggiunge. Il coronamento di 9 mesi di sforzi della ricerca, senza precedenti nella storia. Il primo grande raggio di luce che ci ha permesso di intravvedere all’orizzonte la normalità non più solo come un traguardo lontano” conclude.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

La data del voto online per la scelta del nuovo

“Quasi novemila imprese per diciannovemila lavoratori in tre giorni. A

viola

L’immunologa: “Meglio coprire bene le persone con più di 50

vaccino

Per rispondere alla domande più ricorrenti da parte delle persone

SANREMO – “Vorrei dedicare questo festival non solo alle vittime

Prende il via questa mattina il processo d’Appello Bis per

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.