Da quello che vedo e sento tutti i giorni

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
amgelo

NON ESISTE SOLUZIONE POLITICA

Volevano tutti questo governo per tornare ad infiltrare lo Stato con tutti i corrotti che tenevano in stand by. Da Salvini a Gelmini è tutta una nomina di indagati e pregiudicati, nel silenzio di Draghi, l’onnipotente banchiere del Bilderberg, amico di Berlusconi e di Confindustria, il grande bluff di Renzi e Mattarella. Finalmente, tolto dalle palle dell’esecutivo Conte, che non riceve De Benedetti e altri come lui perché indegni, tornano ad infarcire di fango il governo e il sotto governo, le consulenze, le dirigenze, le presidenze. Ogni ramo dello Stato, in soli 3 mesi, è stato colonizzato.

I soldi?

Riduzione di pensioni, stipendi, Imu su prima casa, meno finanziamenti al Sud rispetto al Nord, nel silenzio- assenso della deputazione siciliana che non merita nulla se non pedate nel culo. Il governo Monti, in confronto a questo, era meno arrogante, e non aveva 220 miliardi in arrivo dall’UE. NON PUÒ ESSERCI SOLUZIONE POLITICA, se quasi tutta la politica è piegata, compromessa su questa linea di ritorno al passato e si predispone, addirittura, ad avere Berlusconi, il MALE ASSOLUTO, presidente della Repubblica. L’unica soluzione, ancora lecita e consentita, è quella di staccare al spina al governo e passare all’opposizione, nelle piazze e in Parlamento, per la difesa di valori costantemente calpestati da un manipolo di corrotti che controlla tutte le Istituzioni e l’informazione.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

I prossimi giorni saranno influenzati dall’arrivo di una bassa pressione

Quando, nei giorni scorsi, Mara Carfagna mi ha telefonato per

Lotteria degli scontrini, Consumerismo denuncia: nei piccoli comuni meno del

SACILE SI È RIVELATA UN SET IDEALE, TRA SPLENDIDE ARCHITETTURE

“ La nostra linea politica è quella di credere fortemente

All’Assemblea generale delle Nazioni Unite il presidente Donald Trumpche ha

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.