Fratelli d’Italia espelle Caruso: Chi tradisce merita condanna doppia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
donzelli

“Ribadiamo con assoluta fermezza che in Fratelli d’Italia non c’è stato, non c’è e non ci sarà mai spazio per nessuna mafia e per noi, come noto, chi fa politica a destra e tradisce l’Italia merita una condanna doppia.

Anche per questo Fratelli d’Italia è pronta a costituirsi parte civile nel processo per difendere la sua immagine e la sua onorabilità. Finché non sarà chiarita la sua posizione, Giuseppe Caruso è sollevato da ogni incarico e non può essere più membro di Fratelli d’Italia”.

Lo afferma il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni, commentando la maxi operazione contro la ‘ndrangheta avvenuti oggi in Emilia Romagna, che “ha portato alla luce un sistema criminale radicato e diffuso”.

“Grazie alle Forze dell’ordine e alla magistratura – ha aggiunto Meloni – il coinvolgimento di Giuseppe Caruso, anche se non legato alla attività politica ma al suo ruolo di funzionario dell’Agenzia delle Dogane che fa capo al Ministero dell’Economia, ci lascia sconcertati.

Confidiamo nel lavoro degli inquirenti, e auspichiamo che Caruso dimostri la sua totale estraneità in questa vergognosa vicenda“, ribadendo l’esclusione di Caruso dal partito.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

malpezzi

Simona Malpezzi, attuale sottosegretaria ai Rapporti con il Parlamento, è

I delegati per la prima grande plenaria nazionale delle Sardine

Quattro squadre in campo nella nuova stagione del Valtiberina Tennis&Sport.

È stato un anno intenso di lavoro per tutti i

Entrano nel vivo le azioni di contrasto al caporalato previste

Le persone più anziane hanno affrontato con minori difficoltà la

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.