Giornata nazionale in memoria delle vittime del Covid

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
covid

Petitti: “Ricordiamo chi non c’è più e rinnoviamo l’impegno contro il virus”

Giovedì 18 marzo si celebra la prima Giornata nazionale in memoria delle vittime dell’epidemia da Covid. In Assemblea legislativa bandiere a mezz’asta

È il 18 marzo 2020. Una lunga colonna di mezzi militari attraversa il cuore di Bergamo. Trasportono i feretri delle vittime da Covid. Il cimitero della città non riesce più ad accogliere le salme e per questo vengono destinate altrove. In almeno altre dieci città italiane.

Un anno dopo, in occasione della prima Giornata nazionale delle vittime dell’epidemia da Covid, l’Assemblea legislativa della Regione Emilia-Romagna espone a mezz’asta la bandiera italiana e quella istituzionale per ricordare chi non c’è più a causa della pandemia e per rinnovare il cordoglio del parlamento regionale ai loro familiari e parenti. Forte anche dell’approvazione all’unanimità, in commissione Politiche per la salute e politiche sociali, di una risoluzione sottoscritta da Pd, lista Bonaccini, ER Coraggiosa ed Europa verde in cui si sollecitava il governo a istituire tale Giornata nazionale.

“Una giornata di dolore, in cui ci stringiamo forte come comunità nel ricordo delle vittime di questo terribile virus e in cui inviamo un abbraccio ideale a tutte le famiglie che, purtroppo, hanno perso un amico, un parente, una persona cara per il Covid. Oggi vogliamo ricordare storie di vita che si sono spente a causa di questa improvvisa pandemia, lasciando un vuoto incolmabile nelle nostre città, nelle nostre case. Persone che il più delle volte non abbiamo potuto neanche salutare come avremmo voluto al funerale, dandogli l’ultimo addio. Nomi, testimonianze e volti che ci hanno lasciati per sempre e a cui vogliamo rendere memoria, oggi e sempre”. Così Emma Petitti, presidente dell’Assemblea legislativa.

“È una giornata importante- sottolinea la presidente- di raccoglimento e di condivisione di un dolore che ci tocca da vicino. Ed è per questo che voglio dedicare un pensiero speciale a chi purtroppo non c’è più, e, insieme a loro, a chi c’è ancora, anche se ferito, più solo, con una persona in meno ad aspettarla alla tavola. Come Assemblea legislativa ci stringiamo forte in questa giornata di lutto, rafforzando il nostro senso di comunità e continuando a guardare con speranza al futuro”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

ristorante

E un terzo delle imprese è a guida femminile. Alla

L’ASST Papa Giovanni XXIII ha ricevuto anche quest’anno da Fondazione

di Bruno Tabacci Salvini può fare tutto il teatrino che

Trieste – “Su 4 milioni di separati, 800mila uomini sono

feltri

Feltri boccia il gesto contro il razzismo considerandolo “un atteggiamento

In occasione della nona edizione della Giornata Nazionale ADSI domenica

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.