Modello scolastico innovativo

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
SCUOLA

L’assessore Baldelli visita il Liceo Marconi di Pesaro: “Modello scolastico innovativo. Chiesto al Governo stanziamento per scuole marchigiane”

“Questo sabato mattina, su invito del consigliere Marta Ruggeri, ho visitato il Liceo Marconi di Pesaro, accolto dal dirigente Riccardo Rossini – riferisce l’assessore regionale all’Edilizia scolastica Francesco Baldelli – Ho potuto toccare con mano un modello scolastico innovativo, pensato su misura per le esigenze di studio dei nostri ragazzi, capace di stimolarne creatività e passioni. Un modello che ha consentito all’istituto scientifico di ottenere nel tempo anche il riconoscimento di Liceo musicale e coreutico. Il dirigente Rossini mi ha illustrato alcuni progetti avviati, come le lezioni di fisica e botanica al Parco San Bartolo. Altri interessanti progetti sono invece ai nastri di partenza, come il corso di vela in collaborazione con la Lega navale, aperto anche ai diversamente abili.

Progetti che mi hanno piacevolmente colpito, perché la scuola deve essere sempre capace di innovarsi e creare stimoli. E, nel farlo, deve ottenere il sostegno anche della politica. Le buone idee devono infatti essere alimentate, per il bene dei nostri figli e di tutta la comunità. Investimenti, quindi, per ‘esportare’ le buone idee. All’interno del Liceo – continua l’assessore Baldelli – “si notano il rispetto del distanziamento sociale e la serietà con cui i ragazzi lo mantengono. Il preside ha già dotato l’istituto di impianti di sanificazione negli spazi più frequentati e un sistema all’avanguardia per la didattica a distanza. Non può però pesare tutto sulle spalle degli istituti. Per questo la Regione Marche ha già stanziato 2 milioni di euro per l’installazione di impianti di ventilazione meccanica nelle aule didattiche e per la loro sanificazione. Ripeteremo questa iniziativa per soddisfare buona parte delle richieste pervenute.

Anche gli altri enti, però, devono fare la loro parte. Infine – conclude l’assessore – è ora di investire risorse nell’efficientamento energetico e nell’ammodernamento strutturale dei nostri plessi scolastici. Per questo, dopo aver destinato già lo scorso mese 21 milioni di euro per l’edilizia scolastica, ho chiesto al governo di prevedere uno stanziamento di 200 milioni di euro per le scuole marchigiane, tramite il Recovery Fund. Finanziamento con il quale potremmo far partire oltre 100 cantieri e garantire, in tal modo, scuole sicure ai nostri giovani”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

PALERMO – La Polizia Municipale, nell’ambito delle operazioni volte al

“Se fosse vero quanto ricostruito dal quotidiano ‘Il Messaggero’, ci

I COMPLIMENTI DI ZAIA: “ALTRO CHILO DI VELENO SPAZZATO VIA”

I consigli della Società Italiana di Neurologia per vivere la

Segnato dall’onda verde, dall’astensionismo e dal fiasco della formazione macronista

AL GIRO D’ITALIA 2020 QUICK-STEP CELEBRA VENTIDUE ANNI CONSECUTIVI NEL CICLISMO

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.