Pioppi, i “mangiaplastica” alleati dell’ambiente

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
alberi

La scoperta dei ricercatori dell’Istituto di Scienze della Vita della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa

I pioppi possono ridurre in maniera significativa alcuni dei principali composti inquinanti, presenti nell’ambiente. Le radici, infatti, sarebbero in grado di assorbire e smaltire le sostanze nocive presenti nelle plastiche, gli ftalati eliminandoli dall’ecosistema. A rivelarlo, una ricerca tutta italiana pubblicata sulla rivista Environmental Science and Pollution Research e guidata Francesca Vannucchi, dell’Istituto di Scienze della Vita della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa.

Lo studio -riporta ANSA Scienza&Tecnica- pone le basi anche per approfondire il meccanismo con cui queste sostanze tossiche vengono degradate all’interno dei tessuti vegetali. Gli ftalati sono micro-inquinanti dagli effetti decisamente negativi sul funzionamento degli ecosistemi e sulla salute umana. Si tratta di una famiglia di composti chimici usati nell’industria delle materie plastiche, in particolare nel Pvc, per migliorarne flessibilità e modellabilità, ma trovano impiego anche in profumi, pesticidi, smalti per unghie e vernici.

La ricerca, cui ha collaborato anche l’Istituto di Fisiologia Clinica del Consiglio Nazionale delle Ricerche (Cnr) di Pisa, ha dimostrato che il pioppo della specie Populus alba Villafranca, potrebbe essere il candidato adatto per ridurre gli impatti negativi dovuti alla persistenza di questi composti nell’ambiente: le sue radici, infatti riescono ad assorbire e immagazzinare gli ftalati, confermando la grande tolleranza di questa pianta alle sostanze inquinanti. Ulteriori studi saranno necessari per capire come i composti vengono poi smaltiti e utilizzati all’interno dei tessuti vegetali.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

gay

Siamo davvero sgomenti dinanzi ai toni dei laici del sabato

Ma in tutti i sondaggi siamo davanti noi e cresciamo,

DONAZZAN, “ACCOLTA PROPOSTA DEI SINDACATI PER AVVIO TAVOLO DI CRISI.

Ci alziamo la mattina, accendiamo la tv, compriamo i giornali,

Secondo uno studio dell’Ispra (Istituto superiore per la protezione e

anziani

Nel 2020 crescono i lavoratori domestici. Secondo i dati INPS, nel

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.