Sanremo blindata per Covid, ma il Festival va avanti

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
sanremo

SANREMO – Entrerà in vigore dalla mezzanotte di mercoledì 24 febbraio e sarà valida fino a venerdì 5 marzo l’ordinanza che prevede ulteriori restrizioni nella zona compresa tra Ventimiglia e Sanremo. Tra le misure, è prevista la chiusura degli edifici scolastici di ogni ordine e grado. “Per Ventimiglia e i comuni del distretto 1 previsto anche il divieto di asporto, di assembramento e lo spostamento tra i comuni”, ha specificato il governatore Giovanni Toti. La Regione ha anche chiesto ad Asl 1 uno screening maggiore sui tamponi a Ventimiglia per capire con maggiore precisione cosa sta accadendo in quella zona. Si pagano la vicinanza con la Costa Azzurra e le continue ‘incursioni’ francesi per comprare alcool e sigarette, anche se sono stati implementati i controlli in autostrada per impedire gli spostamenti dei cugini d’oltralpe. Intanto proseguono le vaccinazioni dei lavoratori frontalieri, che ogni giorno passano il confine per andare a lavorare su suolo francese.

Ecco cosa cambia nel dettaglio dall’entrata in vigore ordinanza fino al suo termine: chiusura scuole di ogni ordine e grado per distretti socio sanitari 1 (Ventimiglia e altri comuni) e 2 (Sanremo e altri comuni). Per il solo distretto 1 (Ventimiglia e altri comuni) divieto di asporto dalle ore 18 (solo consegne domicilio), divieto vendita alcolici dalle 18, divieto di assembramento assoluto e facoltà per i sindaci per ulteriori misure restrittive in ambito urbano e divieto di circolazione tra comuni di distretti diversi (anche se da prossima settimana fossimo in zona gialla).

Il distretto sanitario ventimigliese comprende i comuni di Airole, Apricale, Bordighera, Camporosso, Castel Vittorio, Dolceacqua, Isolabona, Olivetta S. Michele, Perinaldo, Pigna, Rocchetta Nervina, S. Biagio della Cima, Seborga, Soldano, Vallecrosia, Vallebona, Ventimiglia. Il distretto sanitario sanremese comprende i comuni di Badalucco, Baiardo, Castellaro, Ceriana, Molini di Triora, Montalto Carpasio, Ospedaletti, Pompeiana, Riva Ligure, Sanremo, S.Stefano al Mare, Taggia, Terzorio, Triora.

Intanto, però, l’ordinanza non ha il potere di fermare il Festival di Sanremo, che è previsto dal 2 al 6 marzo. Più di 3 mila persone sono già nel comune messo a dura prova dai contagi e ai controlli un chitarrista dell’orchestra è risultato positivo al Covid. Il musicista è stato posto in isolamento: si tratta del secondo caso di contagio scoperto al Festival, dopo quello del cantante della band Extraliscio, Moreno Conficconi, prima positivo e poi risultato negativo a un secondo test molecolare.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

Ci sono tanti trucchi matematici dei quali si può capire

In una nota la presidente dei senatori di Forza Italia,

ALL’ALBA DELLA FASE 3 IL CARTELLONE DIGITALE DEL PORTO DI

internet

Circa 110.000 cittadini, oltre quelli che hanno un account SPID,

I turisti italiani sono la maggioranza, ma i visitatori internazionali

Al termine di un Consiglio dei Ministri durato poco più

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.