TRIBUTI. ASSESSORE CALZAVARA, SOTTOSCRITTO IL NUOVO CONTRATTO D’APPALTO

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
TANGENZIALE SUD TORINO, TRAFFICO, AUTOMOBILE

TRIBUTI. ASSESSORE CALZAVARA, “SOTTOSCRITTO IL NUOVO CONTRATTO D’APPALTO PER LA GESTIONE DEL BOLLO AUTO. UN SERVIZIO GRATUITO, DECENTRATO E PIU’ VICINO AI CITTADINI”

E’ stato sottoscritto il nuovo contratto d’appalto per la gestione delle pratiche legate al bollo auto, gara d’appalto europea vinta da Ge.Fi.L. – Gestione Fiscalità Locale S.p.a. – mandataria della RTI composta anche da Poste Italiane S.p.a. e Telekottage Plus S.r.l..
“Con la sottoscrizione del nuovo contratto riusciamo ad introdurre, in ogni capoluogo di provincia, degli uffici dedicati che saranno una sorta di sportello regionale decentrato, controllati e coordinati dalla nostra Direzione Finanza e Tributi – illustra l’assessore regionale al Bilancio e alla Programmazione, Francesco Calzavara -. Una novità significativa che si aggiunge alla consulenza fornita anche nei nostri uffici a Venezia, in materia di tassa automobilistica”.
“Tutti questi nuovi punti sul territorio saranno aperti al pubblico, anche su appuntamento, per offrire un servizio gratuito di informazione e consulenza legato al tributo automobilistico – spiega l’Assessore -. Infatti, i nuovi uffici aperti su base provinciale saranno collegati direttamente ai database della Regione per poter interrogare qualsiasi posizione e qualsiasi aggiornamento necessario al contribuente”.
“Nei prossimi mesi verrà attivato anche un nuovo portale che consentirà ai cittadini di inviare, in modo pratico e sicuro, le proprie istanze direttamente alla Regione – aggiunge Calzavara -. Dalla semplice gestione del proprio bollo auto, a richieste di rimborso o compensazione, così come per l’invio di richieste di informazioni sulla propria posizione. Al centro di questa importante innovazione gestionale c’è il cittadino. Infatti, grazie a questo nuovo appalto diamo un impulso moderno all’operatività della tassa auto, tracciando una nuova rotta della politica regionale in favore dei cittadini per rendere più fruibili tutta una serie di servizi; un impegno che non vede precedenti in ambito nazionale”.
“Ricordo, infatti, che il Veneto è una delle pochissime regioni a livello nazionale che gestisce il bollo auto con risorse esclusivamente interne, mantenendo ogni anno livelli di risultato significativi – conclude l’Assessore -. La tassa automobilistica riguarda circa 4 milioni di veicoli e costituisce una delle principali entrate di cui la Regione può disporre per le proprie attività e per erogare servizi ai Veneti”.
L’Assessore Calzavara ricorda infine che, rimane attivo a disposizione dei contribuenti il call center regionale specializzato, raggiungibile anche da cellulare, al numero 840.84.84.84. Sul territorio regionale saranno attivati anche dei totem interattivi, specialmente nelle zone meno servite, per facilitare la comunicazione con gli uffici regionali e dotati di ulteriori utili funzioni. Una sperimentazione tecnologica che sarà operativa una volta delineato tutto il sistema di supporto tributario al contribuente che l’amministrazione regionale sta ridefinendo, oltre che con il nuovo contratto d’appalto da poco sottoscritto con Ge.Fi.L anche con le numerose Agenzie di pratiche automobilistiche presenti sul territorio, che vorranno continuare a collaborare con la Regione.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

incendio

L’incendio, soprannominato Soledad, ha superato la Highway 14 e distrutto

Il Consiglio dei ministri ha varato un primo decreto legge

Come quella di Atena, nata a fine luglio all’ospedale di

poverta

Le ricchezze dei sei milioni di italiani più poveri raggiunge

malago

Il Presidente del CONI, Giovanni Malagò, ha rilasciato la seguente

l presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana e Miss Italia

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.