HomeattualitàUna giornata nazionale in ricordo di Gianroberto

Una giornata nazionale in ricordo di Gianroberto

Il prossimo 12 aprile segnerà il quinto anno dalla scomparsa di Gianroberto Casaleggio.

Cinque anni nei quali come Associazione Rousseau abbiamo lavorato incessantemente, dedicando anima e corpo al sogno che Gianroberto ci ha lasciato in eredità con un prezioso obiettivo: costruire un ecosistema di democrazia partecipata attraverso la Rete in grado di mettere al centro dei processi decisionali i cittadini.

Attraverso questo grande impegno, oggi, la piattaforma Rousseau da lui immaginata 5 anni fa è riuscita ad affermarsi come una tra le migliori al mondo, come recentemente affermato dal report Digital Democracy 2021 redatto dal Solonian Democracy Institute di Dublino, e siamo profondamente orgogliosi di aver realizzato quel progetto che la vita, purtroppo, non gli ha consentito di vedere con i suoi stessi occhi.

Il progetto Rousseau cammina ogni giorno sulle gambe di tutti coloro che credono in nuovo modo di intendere la politica e, in un momento così significativo, intendiamo onorare la memoria di Gianroberto e ringraziarlo idealmente per aver creduto per primo che i cittadini, attraverso la rete, potessero essere i veri protagonisti della vita politica del nostro Paese.

Per questo abbiamo deciso di darci un obiettivo ambizioso: istituire la Giornata nazionale della partecipazione e della cittadinanza digitale, da celebrare ogni anno il 12 aprile, nel ricordo e con l’ispirazione della sua visione innovativa e unica.

In un periodo storico nel quale la pandemia ha reso evidente a tutti quanto il digitale possa essere una risorsa per rimanere vicini nonostante le distanze, per non perdere l’accesso ai servizi basilari offerti dallo Stato, per reinventarsi nonostante la crisi economica, questa giornata servirà come punto di riferimento, ogni anno, per ricordare, da un parte, quanto la partecipazione attiva dei cittadini alla vita della comunità, la promozione dei diritti digitali e l’accessibilità alla Rete non debbano essere solo parole, ma prospettive di azione per il futuro, e dall’altra, per impegnarci ancora di più affinché sia l’esempio personale il vero motore del cambiamento che vogliamo vedere, così come avrebbe desiderato Gianroberto.

Ecco perché a dare il via al percorso verso questo importante traguardo, saranno proprio i partecipanti al corso di formazione, organizzato dalla Rousseau Open Academy e della durata di tre mesi, finalizzato a diventare Ambasciatori della Partecipazione.

I futuri Ambasciatori della partecipazione, divisi in 35 gruppi di lavoro in un grande esperimento di innovazione creativa che coinvolgerà oltre 400 progettisti, andranno ad ideare e organizzare nelle prossime due settimane il format dell’evento nazionale che si terrà proprio il 12 aprile 2021 per sensibilizzare la cittadinanza sull’importanza della partecipazione attiva e dell’utilizzo del digitale per esercitare i propri diritti.

Per raggiungere l’obiettivo è necessario anche un passaggio parlamentare attraverso il quale poter ottenere ufficialmente l’istituzione, il 12 aprile, della Giornata nazionale della partecipazione e della cittadinanza digitale. Perciò i moltissimi partecipanti al percorso di formazione degli Ambasciatori hanno sottoscritto una richiesta che sarà rivolta a tutti i portavoce del MoVimento 5 Stelle in Parlamento per avanzare un disegno di legge che consenta di istituire la giornata. Potete leggere tutti i nominativi dei promotori in fondo al post.

Successivamente, attraverso la funzione Lex Parlamento di Rousseau, la proposta di legge sarà oggetto di un dibattito approfondito e necessario da parte di tutti gli iscritti sulla piattaforma Rousseau che potranno prenderne visione, proporre emendamenti e discutere sul contenuto del disegno di legge attraverso un processo deliberativo digitale che, in futuro, risulterà fondamentale per istituire la Giornata nei prossimi anni.

Articoli popolari

Banner 300 x 600