Vittorio Feltri mette in guardia sul governo Draghi: “Prematuro beatificarlo”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
feltri

Consultazioni in corso e molte voci che arrivano dai Palazzi. In queste ore di fibrillazione per le sorti dell’Italia i big arrivano a Roma: Silvio Berlusconi, Beppe Grillo e Davide Casaleggio sono nella Capitale. A “L’Aria Che Tira” la conduttrice Myrta Merlino, nella puntata di oggi venerdì 5 febbraio, si collega con il direttore di Libero Vittorio Feltri che sull’avvento di Mario Draghi al Governo va controcorrente: “Aspetto di vedere quale maggioranza avrà” spiega Feltri parlando dell’incarico con riserva all’ex presidente della Bce: “Mi sembra prematuro beatificare Draghi, vediamo cosa riuscirà a fare, è già stato santificato, è un’abitudine tutta italiana sprecare saliva per niente. Quando è caduto Conte il tonfo ha rallegrato gli italiani e questo stile non mi piace per niente. Dico però che vedo difficile un governo che contenga Lega e M5S, ma abbiamo visto anche i 5 Stelle andare d’accordo con il Pd, le ammucchiate non hanno mai portato fortuna. Il governo Draghi è sicuramente la soluzione migliore, per ora io non esulto né critico perché bisogna vedere con quale maggioranza e con quale programma intenderà governare, al momento non si è capito”.

Sul paragone tra il predellino di Silvio Berlusconi del 2007 e il tavolino di Giuseppe Conte di ieri, il direttore Feltri è lapidario: “Quella di Berlusconi fu una prova di genialità, era un’altra cosa, se penso a Di Maio e Di Battista, mi sembra di passare dalle stelle alla polvere. Berlusconi è stato il migliore editore che ho avuto in 50 anni di attività, non parlerò male di lui nemmeno sotto tortura”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

GENOVA – In principio furono i ‘Vaffa day’. Prima ancora

bonafede

CNA guarda con attenzione all’iniziativa del Governo per la riforma

Scusate tanto se ci piace sempre quando le persone vanno

Non bastava il caldo torrido di questi giorni a rendere

Roma  – “Un giudizio complessivamente positivo ma ancora molta strada

A 46 anni in politica, si può dire? Sono una

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.