Al via un tavolo nazionale per il rilancio del Made in Italy

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
Modern shopper writing sms in trade center

L’annuncio della sottosegretaria al Mise alla tavola rotonda della Filctem Cgil Lombardia sul settore moda

La sottosegretaria al Mise, Alessia Morani, dà il via libera al tavolo di discussione delle “Proposte condivise per la tutela e la ripresa dell’industria della moda”, un documento condiviso dalle organizzazioni sindacali e da Confindustria Moda e già inviato al Governo il 21 settembre. È quanto emerso questa mattina durante l’iniziativa “Ripartiamo dal made in Italy” organizzata dalla Filctem Cgil Lombardia per le delegate e i delegati tessile e moda. Una tavola rotonda in diretta Facebook moderata dal giornalista televisivo Luca Telese, con la partecipazione di Sonia Paoloni, segretaria Ficltem Nazionale, Carlo Mascellani, responsabile relazioni industriali Confindustria Moda, Sergio Tamborini, amministratore delegato Ratti Spa, Sandro Estelli, segretario generale Filctem Como, e, appunto, Alessia Morani che proprio in diretta ha preso un impegno molto importante per il settore.

“Non possiamo permetterci che il settore della moda vada alla deriva – ha dichiarato Luisa Perego, segretaria regionale della Filctem e responsabile del comparto tessile-moda, introducendo il momento di confronto –. Risulta sempre più evidente una strategia interventista consapevole dello Stato in economia, in qualità di attore e non solo in qualità di ‘riparatore dei danni’. Occorre intervenire consentendo al sistema moda di confermarsi uno dei principali settori trainanti dell’economia italiana”.

“Il settore della moda, strategico per l’Italia, ha bisogno di interventi mirati per riuscire ad affrontare le nuove sfide – ha esordito Alessia Morani –. A breve partirà un tavolo nazionale per la crisi del settore moda, da lì deve uscire la strategia per affrontare i prossimi anni, perché nel Recovery Fund dobbiamo individuare un intervento specifico per la moda”.

“Registriamo con soddisfazione l’impegno assunto dalla sottosegretaria – ha dichiarato Francesco Di Salvo, segretario generale Filctem Cgil Lombardia –. E’ stata una discussione proficua che ha visto il confronto di tutti i soggetti coinvolti. Consideriamo positiva la consapevolezza dell’importanza strategica di questo settore nell’economia nazionale, della fondamentale tutela occupazionale che per questo settore si traduce in una difesa dell’occupazione femminile”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

La gran parte dei più anziani non è stata ancora

Roma, Milano Torino e, per la prima volta, Padova, sono

Moltissime le aree ormai prive di ogni decoro, mentre l’accoglienza

vaccino

I dati che confermano la trascuratezza delle Regioni nei confronti

Pronti al dialogo con le imprese, per migliorare le norme

LA SPEZIA – In occasione dello sciopero nazionale per il

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.