Balneari, Fidanza: Una vergogna lo stralcio dell’estensione delle concessioni al 2033

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
fidanza

Apprendiamo che la Ragioneria Generale dello Stato avrebbe imposto al governo lo stralcio della norma che confermava l’estensione delle concessioni balneari al 2033, già prevista dalla legge di bilancio 2019.
La RGS si spinge più in là addirittura evocando il presunto contrasto della norma approvata con i principi europei di concorrenza e di libertà di stabilimento”.
È quanto dichiara in una nota il Capodelegazione di Fratelli d’Italia al Parlamento Europeo, Carlo Fidanza.
“La verità è che il Governo prende in giro i balneari: a fronte di una norma già esistente invece di inviare una semplice circolare ai comuni ribadendo la legittimità degli atti di estensione decide di inserire un comma confuso nel DL Rilancio. Dopodiché con una mano la maggioranza benevolmente accetta l’emendamento rafforzativo della conferma e con l’altra, sotto la pressione delle solite lobby e sotto la minaccia di una nuova procedura di infrazione Ue, lo cancella. Non paghi, cancellano anche il provvedimento da tempo atteso di salvaguardia dei concessionari pertinenziali che da anni vengono gravati da canoni folli. Il tutto nel mezzo di una stagione turistica già ampiamente compromessa e devastante per tutti gli operatori italiani. Una vergogna”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

Proclamazione lutto cittadino per il giorno 14 agosto 2020 in

sgarbi

“La situazione è molto chiara: ho detto, sin da quando

ActionAid sostiene l’iniziativa lanciata da MABASTA (Movimento AntiBullismo Animato da

Si chiama Dimitriy, ha 10 anni, e insieme al papà

L’allarme di ‘Alarm phone’ che chiede “soccorsi immediati” Una barca

AMS Records pubblica il sorprendente tributo a Tony Joe White

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.