Cambiamenti climatici e agricoltura, un focus sull’innovazione in viticoltura

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
generico

Lunedì 18 novembre, dalle ore 9 alle 13,30, presso il Teatro Comunale di Monforte d’Alba (Piazza Monsgnor Peano) si terrà il primo modulo del corso “Cambiamenti climatici e agricoltura” organizzato nell’ambito del progetto Interreg Alcotra “CClimaTT – Cambiamenti climatici nel Territorio Transfrontaliero”, cofinanziato dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale.
L’iniziativa è promossa dal Parco fluviale Gesso e Stura in collaborazione con il Centro di Competenza per l’Innovazione in Campo Agro-ambientale Agroinnova, l’Unione dei Comuni Colline delle Langhe e del Barolo e il Comune di Monforte d’Alba e il patrocinio dell’Ordine dei Dottori Agronomi e Forestali della provincia di Cuneo.

Il coordinamento scientifico è curato da Maria Lodovica Gullino, direttore di Agroinnova.
I lavori del primo modulo, “Innovazione in viticoltura”, si apriranno con l’introduzione di Maria Lodovica Gullino sugli effetti dei cambiamenti climatici sulla società e sull’agricoltura. Seguirà l’intervento di Laura Mugnai, docente di Patologia vegetale all’Università di Firenze, sulle malattie provocate al legno. Si passerà dunque a trattare dell’influenza dei cambiamenti climatici sugli insetti della vite con Alberto Alma, professore di Entomologia del Dipartimento di Scienze Agrarie dell’Università di Torino. L’ultima relazione, incentrata sulla gestione del vigneto, sarà condotta da Matteo Monchiero di ANT NET, azienda che si occupa di migliorare lo scambio di conoscenze tra il mondo della ricerca e quello della produzione agricola.
Il modulo si rivolge alle aziende, agli addetti e ai tecnici che operano nel settore viticolo.
La partecipazione all’evento è gratuita. È consigliata la prenotazione scrivendo a info@cclimatt.eu o telefonando allo 0171 444 566.

Per gli iscritti all’Albo dei Dottori Agronomi, la partecipazione a questo primo modulo dà diritto a 0,50 CFP con SDAF 02.

Seguirà, giovedì 23 gennaio, presso la Casa del Fiume a Cuneo (via Porta Mondovì 11 A), un secondo modulo incentrato sugli effetti dei cambiamenti climatici in orticoltura e cerealicoltura.
I due eventi formativi “Cambiamenti climatici e agricoltura” sono parte del programma di attività di divulgazione del progetto “CClimaTT – Cambiamenti Climatici nel Territorio Transfrontaliero”, mirato a informare e formare sulle possibili azioni per la mitigazione e l’adattamento a cui la società nel suo complesso – istituzioni, mondo economico, cittadini – è chiamata a contribuire. Il Parco fluviale Gesso e Stura, capofila del progetto, gestisce le attività in partenariato con la Regione Piemonte, l’Unione di Comuni Colline di Langa e del Barolo, l’Ente di Gestione Aree Protette Alpi Marittime in Italia e i Parchi nazionali del Mercantour e degli Ecrins in Francia.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

Il Nucleo di Controllo Ambientale della Polizia Locale sequestra una

gallera

Contro la Lombardia «sta montando un campagna d’odio». Giulio Gallera,

“Se Andrea Scanzi fosse un mio erede non mi dispiacerebbe

draghi

Ma verso dove ci sta traghettando Mario Draghi? Lo vedi

Le calzature Made in Italy attraggono i mercati esteri: nei

Giulia Bongiorno, l’ex ministro della Pubblica Amministrazione ha deciso di

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.