HomeattualitàCambiamo!, prova generale per la convention: in 400 al brindisi con Toti

Cambiamo!, prova generale per la convention: in 400 al brindisi con Toti

GENOVA – In attesa di conoscere la nuova data per la convention nazionale di Cambiamo!, saltata lo scorso fine novembre a causa dell’allerta meteo, oltre 400 persone hanno partecipato ieri all’aperitivo del movimento politico fondato dal governatore ligure, Giovanni Toti. Un’occasione voluta dal presidente per salutare e ringraziare i suoi sostenitori, amministratori, assessori e consiglieri, in vista delle festività di fine anno, ma anche un momento di ascolto e confronto.

“Un modo per ringraziare personalmente tutte le persone che ci stanno sostenendo ogni giorno per fare grande la nostra Liguria. Ci siamo tutti rimboccati le maniche, soprattutto in questi mesi difficili, e continueremo a farlo. Il lavoro è ancora lungo e, anche grazie a tutti voi, sono convinto che il nostro cammino, iniziato quasi cinque anni fa, possa proseguire per far crescere sempre di piu’ il nostro territorio”, ha sottolineato Toti. Intanto, Cambiamo! trova il suo spazio anche sul web.

Cambiamo! intanto sbarca on line. E’ attivo il sito Cambiamo.eu, un portale attraverso cui ci si potrà iscrivere (la quota di adesione è di 10 euro), sostenere il partito con la possibilità di creare circoli sul territorio. A presentare il sito, nel corso di una conferenza stampa, lo stesso Toti con i parlamentari di Cambiamo! tra cui Paolo Romani. “Dopo la fine della tornata amministrativa di gennaio quindi probabilmente a febbraio faremo una convention nazionale a Genova”, spiegaToti. Ma il sito, così come i gruppi parlamentari, rappresentano solo dei tasselli di un progetto che come evidenzia il governatore ligure ha come obiettivo “quello di diventare un contenitore aperto a tutte le anime del centrodestra che non vogliono iscriversi nella Lega e che vedono come ora Forza Italia sia una casa fragile””.

Punto centrale, sottolineano sia Toti che Romani, è la democraticità e il rinnovo della classe dirigente “cosa per cui ci siamo battuti dentro Forza Italia. Anche il programma che presentiamo è un punto di partenza da cui lavoriamo. La condivisione è essenziale per evitare di essere il solito movimento che nasce già vecchio”, continua Romani. Su un altro punto Toti e i parlamentari sono netti: il movimento non farà da stampella al governo. “Siamo nel centrodestra, non sosterremo nessun governo con grillini, Renzi o Zingaretti“”. Porte aperte ai nuovi ingressi e dialogo con tutti a partire dalla nuova associazione di Mara Carfagna a cui Toti fa gli auguri anche se ammette: “Non ho ancora capito quale sia la direzione” del suo progetto.

giornalista per un giorno

Articoli popolari