Caos aerei e rimborsi ci sarà anche l’Italiana RimborsoalVolo.it

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
aereo

Caos aerei e rimborsi ci sarà anche l’Italiana RimborsoalVolo.it tra i difensori dei passeggeri in Europa

APRA annuncia l’ingresso di un’Italiana tra le 8 organizzazioni che si batteranno per la protezione dei diritti dei passeggeri nel panorama Europeo

Un periodo complicato per il mercato del trasporto aereo, di sicuro il più penalizzato dall’avvento del COVID. In Europa si registra un calo del 90% di voli e passeggeri, la IATA prevede per il 2020 perdite per 255 miliardi di euro. Norwegian ha deciso che quasi tutta la sua flotta di aeromobili rimarrà a terra fino al 2021; Lufthansa, dopo aver annunciato la messa a terra di 150 dei suoi aerei a causa del calo del traffico aereo, sarà probabilmente salvata in extremis dal governo Tedesco. Anche per Air France e KLM le perdite sono importanti e i governi Olandese e Francese si appresterebbero ad intervenire con un piano di salvataggio da 10 miliardi di euro. L’epilogo peggiore lo ha avuto la compagnia britannica Flybe che, già i primi di marzo, ha annunciato la cessazione dell’attività.

A farne le spese in primis sono anche i passeggeri che in questa confusione generale hanno grosse difficoltà a capire come comportarsi per quanto riguarda rimborsi e nuove prenotazioni, ci sono inoltre enormi dubbi anche dal punto di vista di vouchers al posto dei rimborsi una strategia utilizzata dalla maggior parte delle compagnie aeree. Una buona notizia è sicuramente l’inclusione dell’Italiana RimborsoAlVolo.it in APRA (Association of Passenger Right Advocates) l’Associazione dei difensori dei diritti dei passeggeri istituita nel 2017 che si batte per migliorare e difendere i diritti dei passeggeri aerei a livello di Comunità Europea. In un periodo così complesso ci sarà quindi una voce Italiana che potrà difendere al meglio i diritti dei passeggeri del Bel Paese anche a livello comunitario, un’eccellenza made in Italy che negli ultimi anni ha assistito centinaia di migliaia di passeggeri ed ottenuto per loro oltre 30 Milioni di Euro.

“Siamo l’unica azienda italiana a far parte di APRA” – ci racconta Giuseppe Conversano, fondatore di RimborsoalVolo.it – “questo è per noi motivo di grande orgoglio. La nostra è un’azienda 100% Italiana, tra le prime nate in Europa specializzate dell’assistenza ai passeggeri; dopo 10 anni di attività dedicata alla tutela dei loro diritti siamo felici di entrare a far parte di un’organizzazione la cui missione è quella di garantire la massima protezione ai passeggeri del trasporto aereo impegnandosi attivamente in un dialogo costruttivo con le istituzioni europee e nazionali e con le compagnie aeree”

Un anno importante quindi per RimborsoalVolo.it che nel 2020 ha ottenuto anche la certificazione “ZERO TRUFFE” di Il Salvagente, un traguardo speciale che certifica l’idoneità di un servizio a seguito di specifici test a tutela del consumatore.

Cosa fa APRA?

I membri dell’APRA sono impegnati in prima linea per la difesa dei diritti dei passeggeri in sede di Comunità Europea ed a livello di istituzioni nazionali, far sentire la “voce” dei passeggeri è fondamentale per difendere e migliorare le tutele a supporto del consumatore. Le organizzazioni sono accuratamente selezionate e devono rispettare determinati requisiti: non devono fare uso di attività di marketing fuorvianti, devono garantire la riservatezza sulle informazioni relative a clienti e compagnie aeree, devono possedere qualifiche professionali adeguate ed essere costantemente aggiornati.

“Abbiamo un team di eccezionali avvocati specializzati nel diritto dei trasporti europeo” – afferma Kathrin Cois, Responsabile Della Comunicazione di RimborsoalVolo.it – “la loro preparazione e i costanti aggiornamenti sono stati la nostra carta vincente, in questi 10 anni di attività, per aiutare quasi 300 mila i passeggeri ed ottenere ben 30 milioni di Euro per le vittime di disagi aerei, con un tasso di vittoria record del 99,5%”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

Usavano la cocaina per preparare il crack in casa e

Storia di una valigia di Núria Parera Ciuró illustrazioni di

Sono senza parole, ancora non ci credo. Dedico questo premio

Grande l’entusiasmo del pubblico per la notte Bianca di Vicenza

mancini

Il ct della Nazionale italiana di calcio, Roberto Mancini, è

Nel corso della serata di ieri un’imbarcazione a vela con

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.