Chi è contro l’Europa e il suo processo di integrazione è contro gli interessi dell’Italia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
zinga

Minaccia le famiglie, le imprese, i lavoratori e mina la rinascita e il futuro dei giovani italiani

Basta furbizie, e attenzione al ritorno di posizioni ambigue degne di una ‘Italietta’ che non ha futuro.
Il Partito Democratico in questi anni ha ricollocato di nuovo l’Italia in un ruolo di leadership europea.

Il Presidente Mario Draghi, cosciente di quanto sia strategico questo ruolo, nei giorni della formazione del Governo ha chiarito con grande nettezza quanto una scelta europeista del Governo significhi la condivisione della storia dell’integrazione europea e del futuro comune che ci attende.
Ha fatto bene Enrico Letta a ribadirlo in queste ore.

Come abbiamo fatto bene in passato a combattere a viso aperto e senza paura le follie secessioniste leghiste che volevano distruggere il nostro Paese. Se non ci fosse stato quell’impegno, oggi l’Italia forse non esisterebbe più. Soprattutto dopo la pandemia che ha confermato quanto sia importante non rimanere soli e alla vigilia della stagione delle riforme legate al next generation Eu, le ambiguità non possono che renderci più deboli.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

Disposta dal Questore della Provincia di Brescia, ed eseguita da

“Uscire dal M5S? Se vogliono mi buttano fuori. Non vedo

Gli Agenti dell’Unità Operativa #Chiaia e Tutela #Minori hanno sanzionato

Giovedì 29, venerdì 30 e sabato 31 luglio Torna il

Oggi alle 16 la conferenza dei capigruppo del Senato deciderà

polizia

C’è anche il Capo di gabinetto del presidente della Regione

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.