Coppa Italia: Juve ai quarti, battuta l’Udinese 4-0

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
juve

Forte del titolo di campione d’inverno appena conquistato in campionato, la Juve si tuffa nella Coppa Italia liquidando senza affanni all’Allianz Stadium la pratica Udinese con lo show della coppia Dybala-Higuain (4-0). I bianconeri di Sarri volano così ai quarti dove mercoledì prossimo se la vedranno con la vincente dell’ultimo ottavo di finale in programma domani, Parma-Roma. In casa contro i giallorossi, in trasferta se dovesse qualificarsi il Parma. Senza Cristiano Ronaldo, fermato dalla sinusite, Sarri sceglie Higuain-Dybala dal 1′, con il supporto di Douglas Costa. In difesa coppia centrale formata da De Ligt e Rugani, sulle fasce Danilo e Alex Sandro. A centrocampo rientra Bentancur, conferma per Rabiot e c’è Bernardeschi nel ruolo di mezz’ala. In porta Buffon. Juve col 4-3-3: Buffon; Danilo, De Ligt, Rugani, Alex Sandro; Bernardeschi, Bentancur, Rabiot; Dybala, Higuain e Douglas Costa. Turnover limitato per Gotti che si affida in avanti al tandem Nestorovski-Teordorczyk. Udinese col 3-5-2: Nicolas; Opoku, De Maio, Nuytinck; Ter Avest, Barak, Jajalo, Walace, Sema; Nestorovski; Teordorczyk. La Juve inizia con la giusta concentrazione e prende in mano il gioco, chiudendo i friulani nella loro metà campo. E al 16’ passa in vantaggio: bellissima azione sull’asse tutto argentino Higuain-Dybala, doppio scambio, poi assist della ‘joya’ che pesca in area il ‘pipita’, stop di petto, destro al volo e Nicolas è battuto. Al 25’ l’arbitro Aureliano concede un rigore alla Juve: Bernardeschi, lanciato da Higuain, viene travolto in area dal portiere Nicolas. Dal dischetto va Dybala per il 2-0 (27’). Bianconeri vicini al tris al 41’ con un gran tiro da oltre 20 metri di Bentancur, Nicolas si salva deviando sul palo alla sua sinistra. Nella ripresa l’Udinese si presenta con Lasagna al posto di Teordorczyk. I friulani, con maggiore peso offensivo, provano a farsi vedere maggiormente in avanti, ma lasciando così più spazio alla velocità e all’estro degli avanti juventini. Il tris della Juve viene prima cancellato dal Var (De Ligt in fuorigioco prima del tap-in vincente di Higuain al 57’), ma poi arriva al 58’ grazie ad una perla di Dybala che con un splendido sinistro a giro dal vertice supera Nicolas firmando la doppietta personale. Altro penalty per la Juve al 60’ per un fallo di mano di Nuytinck, dal dischetto va Douglas Costa per il poker (61’). Secondo cambio tra i friulani con Sryger Larsen al posto di Serna (62’), mentre tra i campioni d’Italia entra Cuadrado per l’autore del quarto gol, Douglas Costa (63’) e Pjaca (al rientro dopo quasi un anno di stop per infortunio) per il protagonista della serata, Dybala che esce con la standing ovation dello Juventus Stadium (75’). Al 76’ ultimo cambio Udinese con Fofana al posto di Walace. Sfortunato al 79’ Rugani che di testa colpisce in pieno il palo su punizione dalla trequarti di Bernardeschi. Finisce 4-0.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

CORRITREVISO VIRTUAL RUN: VINCE IL SICILIANO AGNELLO, ARGENTO PER NEKAGENET

gualtieri

Saluto con grande apprezzamento la sottoscrizione dell’accordo vincolante che porterà

spiaggia della pelosa

La Pelosa, attivo il portale per le prenotazioni Si potrà

BIBBONA (LI) – Venerdì 9 Agosto alle ore 21,30, in

Pronto il regolamento di attuazione della legge “Disposizioni per la

Da due settimane è entrato in vigore il nuovo regolamento

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.