Crollo ponte Morandi, il Coronavirus fa slittare la consegna della perizia

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
ponte

GENOVA – E’ ufficialmente slittata al 14 giugno a causa dell’emergenza Coronavirus la consegna della seconda perizia sulle cause del crollo del ponte Morandi, il viadotto collassato il 14 agosto 2018 causando la morte di 43 persone. Lo ha deciso il giudice per le indagini preliminari Angela Nutini che oggi ha inviato la comunicazione ai 71 indagati, più le due società Autostrade per l’Italia e Spea.

Il termine per la consegna della perizia sarebbe scaduto sabato, ma viste le limitazioni imposte dal Dpcm sull’emergenza coronavirus sarebbe stato impossibile per il collegio peritale, composto da tre ingegneri, riunirsi per stilare la relazione. Impossibile anche continuare con gli incontri e i sopralluoghi con i consulenti della procura e degli indagati. Al collegio dei periti, inoltre, si aggiungerà un nuovo esperto. Si tratta del professore Stefano Tubaro, docente del dipartimento di Elettronica, informazione e bioingegneria del Politecnico di Milano, che dovrà analizzare le immagini del momento del crollo. Per la formalizzazione della nomina verrà utilizzata l’udienza del 22 aprile a meno che ulteriori esigenze per fronteggiare l’espandersi del virus non lo consentano. Nei giorni scorsi, infatti, sono state sospese tutte le udienze non urgenti e non prorogabili fino al tre aprile, quando l’attività nei tribunali dovrebbe tornare normale.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

soldi

Zabeo (Cgia): “Le modalità di evasione delle holding non è

Via libera oggi all’intesa con Regioni, Anci e l’Upi che

Si avvicina l’appuntamento con la Giostra dell’Orso, l’evento più atteso

Una gara unica da 41 milioni per il servizio di

morti

Si tratta di un giovane lavoratore, un ragazzo di appena

Domenica 8 marzo con partenza e arrivo ai bagni Lido

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.