DDL ZAN. M5S: EMENDAMENTI IV TENTATIVO AFFOSSARE LEGGE UN BIECO TENTATIVO DI DARE UNA SPONDA ALLA DESTRA

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
omofobia

Gli emendamenti presentati da Italia Viva al ddl Zan suonano come un tentativo di affossare la legge.

Pensare infatti di eliminare i termini ‘orientamento sessuale e ‘identità di genere’ e tornare alla definizione di omofobia e transfobia rischierebbe di farci compiere un altro passo indietro, come già accaduto in passato.
Negli anni scorsi infatti i disegni di legge per il contrasto all’omotransfobia si fermarono proprio perché le espressioni usate per identificare il movente d’odio, quindi omofobia e transfobia, non vennero ritenute abbastanza precise per garantire la determinatezza del precetto penale, come peraltro ha ricordato recentemente anche il professore di Diritto pubblico comparato dell‘Università La Sapienza Angelo Schillaci.
Alla luce di questa riflessione, quanto sta facendo Italia Viva appare semplicemente come un bieco tentativo di dare una sponda alla destra e fare in modo che questa legge – fondamentale – non veda proprio la luce.
Come MoVimento 5 Stelle non lo permetteremo, la legge contro l’omotransfobia non può più aspettare. Italia Viva dica se sta con la comunità LGBTI o se la sta usando per tornaconto politico. Perché tutto indica questa seconda ipotesi”.
Così, in una nota, le parlamentari e i parlamentari del Movimento 5 Stelle del gruppo Pari Opportunità.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

PER IL PD AL PRIMO POSTO I BAMBINI “Il Gruppo

navi

DA POLITICA IMMENSA IPOCRISIA: TROPPI INTERESSI ECONOMICI DIETRO PASSAGGIO NAVI

Marco Rosselli, Responsabile Commerciale: “Il nostro è un prodotto strategico

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha accertato gravi

autostrade

Teresa Bellanova, viceministra alle Infrastrutture e Mobilità sostenibili, oggi e

Perché inumana e perché copriva l’assenza di una reale politica

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.