HomeattualitàDl Sostegni bis: Gariglio, più fondi per trasporto pubblico locale e aereo

Dl Sostegni bis: Gariglio, più fondi per trasporto pubblico locale e aereo

Il Partito democratico ha puntato molto sul decreto Sostegni bis per potenziare il trasporto pubblico locale (art. 51) e per compensare le tre compagnie aeree nazionali diverse da Alitalia

Per i danni subiti dalla pandemia (art. 73, che stanzia 100 milioni di euro) e, dunque, esprimiamo grande soddisfazione per questi importanti risultati già raggiunti. In particolare, con l’articolo 51, si aumenta da 200 a 650 milioni il fondo per finanziare i servizi aggiuntivi di Tpl, anche per gli studenti, per fare fronte alle esigenze trasportistiche conseguenti alle misure di contenimento della pandemia.

Vengono poi erogati ulteriori 50 milioni per finanziare progetti di spostamento casa-lavoro per le imprese oppure i progetti casa-scuola del personale scolastico e degli alunni, tramite iniziative di mobilità sostenibile (ad esempio, il car pooling e il car sharing).

Sempre l’art. 73 incrementa da 500 a 800 milioni il fondo previsto dalla Legge di Bilancio, grazie a un emendamento Pd, per dare aiuto alle imprese aeroportuali. Ora, con i nostri emendamenti, puntiamo a ulteriori aiuti per le aziende del Tpl con la proroga della misura di riduzione delle accise sul gasolio. Mentre altri nostri emendamenti prevedono anche per il 2021 la possibilità di ridurre i canoni concessori per tutte le imprese operanti nei porti italiani.

Tra nostre proposte già inserite nel decreto e nostri emendamenti che verranno discussi, possiamo dire che il Pd ha messo a punto un pacchetto coraggioso, che ha il pregio di tenere insieme tutto il settore trasporti, asset cruciale per la ripresa del Paese”.

Così il capogruppo dem in commissione Trasporti alla Camera, Davide Gariglio.

giornalista per un giorno

Articoli popolari