Fase 2 nei ristoranti, i clienti non potranno usare il menu: le nuove regole

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
Ristorante

Mentre il governo delinea il calendario delle riaperture in vista della fase 2, anche per i ristoranti arriva il momento di ripensare le loro attività sotto altri punti di vista. La riapertura per i locali di ristorazione come bar, ristoranti e pizzerie potrebbe avvenire – secondo le ultime indiscrezioni – dal 18 maggio, ma nulla sarà come prima. Infatti, oltre al distanziamento tra i tavoli e l’ipotesi di installazione delle divisorie tra i commensali, potrebbe rendersi necessaria la cancellazione del menù e l’ordinazione al banco. Che cosa cambierà?
Fase 2, cosa cambia nei ristoranti?

L’andamento della curva del contagio ci permetterà di stabilire quando potrebbe avvenire la riapertura dei locali come bar ristoranti e pizzerie, che saranno tra le ultime attività ad aprire. Dal 18 maggio – ipotesi auspicabile stando al calendario dei 4 lunedì – sarà possibile tornare ad alzare le serrande ma con regole ferree e stringenti. Ad esempio non sarà più possibile ordinare al bancone del bar e per i camerieri scatterà l’obbligo – come per tutte le altre categorie lavorative – di indossare guanti e mascherine. In attesa del caffè, inoltre, si dovrà tenere una distanza di un metro dal bancone.

I tavoli nei locali dovranno mantenere un distanziamento di almeno due metri per favorire il passaggio dei cameriere e garantire la sicurezza dei commensali. A tal fine potrebbero anche venire installate alcune divisorie trasparenti tra i commensali, che li separeranno fisicamente, seppur mantenendo una certa vicinanza. Tutti i locali vedranno una netta riduzione dei coperti proprio a causa del necessario distanziamento tra i clienti e dovranno vigilare il rispetto di tutte le norme previste.

Una delle ultime ipotesi dell’assessorato regionale alle Attività produttive è l’eliminazione del menù: sarà il cameriere a elencare i piatti del giorno per evitare che la lista passi di mano in mano.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

Questa mattina ho avuto il piacere di incontrare e di

Easyjet ha aperto a Malpensa il suo centro di addestramento

Coldiretti Marche, cambiamenti climatici e insetti killer dei raccolti: massima

 “STRATEGICO FORMARE NUOVE FIGURE PROFESSIONALI PER ANIMARE UN NUOVO WELFARE”

Nella giornata di ieri #Emiliano ha inaugurato la sala operatoria

Dopo mesi di attesa non si ha ancora la certezza

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.