Firenze, ristoratore del centro in crisi per Covid si toglie la vita nel suo locale

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
firenze

Si è tolto la vita sabato pomeriggio nel suo locale nel centro di Firenze. Il ristoratore di 44 anni aveva acquistato l’immobile poco prima della pandemia di coronavirus e la ripresa delle rate del mutuo che sarebbero ripartite tra qualche giorno, con gli incassi diminuiti, era diventata un’ossessione. “In questo periodo stava lavorando poco, come tutti noi. Temeva di non riuscire più a pagare, di aver fatto dei sacrifici inutilmente”; dice una collega ristoratrice a La Nazione commentando il suicidio che ha sconvolto il centro del capoluogo toscano. L’uomo si è tolto la vita tra il turno del pranzo e quello della cena. A ritrovarlo, nel tardo pomeriggio, i dipendenti.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

Forse questo cielo romano non potrà mai dimenticare l’assassinio del

Il portale di notizie Erbol riferiscse che in Bolivia, dopo

“Penso che Italia Viva stia dando un contributo importante, poi,

Il #tagliodeiparlamentari sta dividendo l’Italia. Fioccano ormai le motivazioni più

boldrini

Essendo ‘Bella Ciao’ un canto della Resistenza ed essendo stata

“I Legnanesi. 70 anni di tradizioni e risate” è il

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.