Fisco, M5s: Berlusconi e’ un condannato, da Forza Italia solita cultura dell’illegalità

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
salvini

“Comprendiamo che dai parlamentari di Forza Italia debba partire la solita difesa fideistica e d’ufficio del loro capo. Ma sul Blog delle Stelle non c’è scritto niente di diverso dalla realtà: Silvio Berlusconi è stato condannato per un’enorme frode fiscale da milioni di euro. Pur provando a soprassedere sulle diverse altre vicende giudiziarie che lo riguardano, nessuno può ignorare un fatto passato agli atti e che rappresenta un gravissimo esempio di evasione fiscale. Il MoVimento 5 Stelle sta conducendo una battaglia senza quartiere proprio contro i grandi evasori, per noi nessuno di loro deve restare impunito e chi evade per oltre 100 mila euro deve andare in galera. Ognuno ha i suoi modelli: Forza Italia e forse tutto il centrodestra si battono per difendere i comportamenti di Berlusconi, se fosse per loro la lotta all’evasione sarebbe una farsa. Noi invece vogliamo ridurre le tasse a tutti facendole pagare anche a chi per anni ha nascosto al fisco milioni di euro”.
Così in una nota il senatore del MoVimento 5 Stelle Arnaldo Lomuti, capogruppo in commissione Giustizia e vice presidente del gruppo M5S a Palazzo Madama.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

Questa settimana a Montecitorio non si svolgeranno votazioni, a causa

Promosso dall’associazione Cancro Primo Aiuto, nasce a Seregno (MB), precisamente

Nessun accenno del Governatore Visco alle centinaia di migliaia di

Un altro curriculum internazionale che rafforza la squadra ammiraglia di

Si è messa in moto con fatica, ma il colpo

palestra

Regione, Anci, Coni e Cip scrivono a sindaci per condividere

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.