Franceschini: “In settimana decreto per artisti e autori meno tutelati”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
franceschini

In settimana sarà firmato un decreto per sostenere gli artisti e gli autori meno tutelati e in difficoltà a causa dell’emergenza coronavirus. Lo ha annunciato il ministro dei Beni culturali e del turismo Dario Franceschini rispondendo al question time alla Camera a proposito delle iniziative a sostegno del comparto della cultura e dello spettacolo.

“Stiamo proponendo nel prossimo decreto misure per il settore del libro e dei musei e abbiamo già previsto, nei primi provvedimenti, 130 milioni di euro per il cinema e lo spettacolo. Ho già firmato, questa mattina, la prima parte di risorse, 20 milioni di euro, per il mondo della danza, del teatro, dei circhi, festival che sono esclusi dal Fus. E così firmerò questa settimana un decreto che utilizza le risorse che il Parlamento ha voluto destinare, 13 milioni di euro del diritto d’autore, per gli autori, musicisti, artisti che sono un sotto un certo limite di reddito, quelli più indifesi e che devono essere protetti dal sostegno delle misure pubbliche. Nessuno verrà dimenticato, nessun artista, nessun attore, nessun musicista oltre che nessuna professionalità preziosa e sconosciuta. Le prime misure saranno a tutela di queste professionalità più indifese”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

MANCATO LOCKDOWN SECONDA ONDATA NE COSTO’ 18.000 DECESSI #COVID. OGNI

Insieme con Cisl e Uil abbiamo proposte, idee, una piattaforma

Un team di ricercatori australiani ha scoperto che se tutti

La Fillea denuncia, specie nelle regioni del Sud, le alte

Dal 4 al 31 gennaio si aprono le iscrizioni agli

Dopo aver seguito l’evolversi della situazione legata alla chiusura dell’autostrada

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.