Innovazione, non è vero che le piccole imprese sono un freno. Lo dice l’UE

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
smartworking

L’Italia si conferma un “innovatore moderato” nella classifica redatta dalla Commissione Europea sulla base dell’indice annuale sull’innovazione, al 19mo posto con un valore di 83 rispetto alla media comunitaria a 90. I leader dell’innovazione in Europa sono Danimarca, Finlandia, Lussemburgo, Olanda e Svezia. Poi ci sono i “forti innovatori” come Francia e Germania e a seguire quelli moderati.

I punti di forza dell’Italia nell’innovazione arrivano dalle piccole e medie imprese con un indice a 130,7 rispetto alla media europea di 116,9 per quanto riguarda innovazione di prodotto e di processo, marketing e organizzazione e innovazione “in-house”.

Le principali debolezze invece sono la penetrazione della banda larga, capitale umano, investimenti in venture capital, collaborazione internazionale. Inoltre l’Italia presenta un basso livello di spesa in ricerca e sviluppo da parte delle grandi imprese così come investimenti in innovazione.

Tra le differenze strutturali rispetto alla media UE l’Italia presenta un valore basso in termini di facilità di avviare un’impresa (73 contro 76,5 della media europea) e come capacità di attrarre investimenti (1,3% del Pil rispetto al 2,6% della media europea).

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

Andrea Scanzi, giornalista de Il Fatto Quotidiano, ha espresso la

soldi

CODACONS: MIGLIAIA DI UTENTI NON HANNO RICEVUTO RIMBORSI A CAUSA

Cittadinanza onoraria ai minori stranieri di Perugia: il comitato Io

Nel 2019 le startup innovative hanno superato le 10mila unità

“La presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen, oggi

Due i premi conferiti per il Festival Internazionale del Cinema

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.