HomeattualitàLA MANOVRA DELLE TASSE, SANZIONI e MANETTE

LA MANOVRA DELLE TASSE, SANZIONI e MANETTE

Prendiamo ad esempio la tassa sulla plastica. Cercare di eliminare la plastica dal packaging è un percorso giusto ma che deve essere concertato, non può il Governo, da un giorno a un altro, mettere tasse che inginocchiano un settore. Così come la sugar tax che incide sulla grande industria alimentare italiana, già colpita dai dazi americani.
C’è una cecità che invece di penalizzare i comportamenti penalizza i prodotti.
Vogliamo risparmiare riguardo lo smaltimento dei rifiuti? Cerchiamo di avere chiaro l’obiettivo che è quello di andare verso un’economia circolare dove lo scarto possa tornare ad essere materia prima; ma nel frattempo non possiamo bloccare la realizzazione dei termovalorizzatori altrimenti saremo costretti a spendere circa 140 euro a tonnellata per mandare i rifiuti all’estero.
Per quanto riguarda l’evasione noi siamo chiaramente per il rigore e per combatterla, ma prima abbassiamo le tasse e poi puntiamo chi evade come volevano fare con la flat tax, che è il caposaldo del nostro programma.

giornalista per un giorno

Articoli popolari