HomeambienteLOTTA ALLA DEFORESTAZIONE, SEGNALE INCORAGGIANTE DALL’UE

LOTTA ALLA DEFORESTAZIONE, SEGNALE INCORAGGIANTE DALL’UE

La Commissione Europea, attraverso la proposta di un regolamento per responsabilizzare le aziende sull’impatto delle loro produzioni sull’ambiente

Ha mandato un segnale incoraggiante. Dimostra che le massime istituzioni stanno iniziando a fare proprie le tematiche dello sviluppo sostenibile e della transizione ecologica, dando una nuova direzione alle politiche.
L’obiettivo di queste nuove regole, che gli stati membri dovranno poi recepire, è quello di garantire che le materie prime e i prodotti importati non siano frutto di terreni deforestati o degradati dopo il 31 dicembre 2020.
Non solo, ci si vuole anche assicurare che tali produzioni non siano avvenute contravvenendo alle leggi dei Paesi in cui sono situati i siti produttivi, valutando i Paesi secondo un sistema di benchmarking per il livello di degrado forestale. In particolare, il regolamento copre sei materie prime con un ruolo chiave nella deforestazione: carne bovina, legno, olio di palma, soia, caffè e cacao, più i principali prodotti derivati.
La piaga della deforestazione, stando ai dati della FAO e di Greenpeace, ha causato la distruzione di 420 milioni di ettari di foreste solo tra il 1990 e il 2020, un’area più grande della stessa Unione Europea che è responsabile per il 17% della deforestazione tropicale per materie prime scambiate a livello internazionale.
È un trend insostenibile e ingiustificabile. Le stesse valutazioni UE sull’impatto di queste misure per le aziende dimostrano come i costi per produzioni green non sarebbero di molto superiori. Per questo da cittadina e consumatrice ancor prima che da portavoce, mi auguro che l’Italia recepisca pienamente tale proposta, incrementando anche il controllo sul rispetto dei diritti umani nelle aziende.
Il percorso da seguire è sempre più delineato, ora bisogna dimostrare la volontà di seguire fino in fondo tale percorso verso un futuro sostenibile.
giornalista per un giorno

Articoli popolari