Mascherine sequestrate dai Nas, i chiarimenti di Sgs e Comune

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

PIOMBINO (LI) – Sono in custodia nella Farmacia Comunale di Piazza Costituzione le circa 3600 le mascherine destinate alla vendita che, in seguito al controllo effettuato dai Nas del Comando Carabinieri di Livorno, sono state sequestrate: Comune e Sgs, Società che gestisce le Farmacie Comunali, tengono a precisare che i dispositivi in questione sono tutti dotati di certificazione Ce prevista dalla normativa vigente, la cui documentazione è stata fornita in fase di controllo così come le regolari fatture relative alla merce acquistata.

I Nas hanno ritenuto di procedere al sequestro perché, a seguito del controllo effettuato, non risulta essere invece conforme la sola etichettatura presente sull’imballaggio delle mascherine.

I dispositivi sono stati acquistati da un fornitore che ha sede in Piombino: la Sgs Srl ha provveduto a chiedere immediatamente alla ditta fornitrice ulteriore documentazione a sostegno delle certificazioni del materiale oggetto di contestazione per metterlo a disposizione delle autorità qualora venisse richiesto.

Queste mascherine protettive erano state acquistate per far fronte all’emergenza sanitaria in corso e sono state messe in commercio dalle Farmacie Comunali al prezzo di acquisto senza nessun ricarico che ne potesse far emergere un guadagno.

La società si riserva la possibilità di richiedere nota di credito al fornitore a tutela del proprio interesse.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

marcegaglia

Oltre che erede di un solido impero siderurgico, Emma Marcegaglia

sardine

Ancora tu? Ma non dovevamo vederti più? Sardina Mattia è

è stato adottato ed approvato dall’Amministrazione comunale il piano urbanistico

APERTI FINO AL 31 GENNAIO I TERMINI PER PARTECIPARE AL

Fascisti, complottisti e detrattori scatenati in queste ore contro i

Chi vuole un accordo serio per il Paese, in queste

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.