Meloni contro utero in affitto: “Sia considerato un reato universale”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
meloni

“La maternità surrogata è un abominio. Da madre sono rimasta sconvolta dalla storia di una ragazza ucraina, Katarina, andata in Egitto per partorire: ha
ricordato, in lacrime, di aver sentito piangere la bimba appena nata ma che non ha voluto stringerla tra le braccia perché se l’avesse fatto non avrebbe più potuto lasciarla, Non c’è niente di civile nel trasformare la vita in una mercé acquistabile, anche online”. Lo dichiara il presidente di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni in un intervento pubblicato sul quotidiano Avvenire.

“Già nel 2016 con Fratelli d’Italia ho depositato – spiega – la prima proposta di legge per rendere l’utero in affitto reato universale. Purtroppo, finora è prevalsa l’ideologia di certa sinistra e una sedicente cultura che considera una conquista di civiltà che il grembo di una donna e la maternità possano essere acquistate. Ma questa battaglia non va combattuta sul terreno ideologico perché riguarda la dignità stessa della donna, della maternità e dei bambini. Si può fare fronte comune come in altre Nazioni” conclude Giorgia Meloni.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

covid

La variante Delta del coronavirus spaventa il mondo La diffusione

governo

Dobbiamo attendere gli accertamenti medici per sapere se la giovanissima

serieb

Nella semifinale di andata dei playoff di Serie B il

”Caro Silvio, auguri davvero con tutto l’affetto di pronta guarigione.

Yuval Avital E T E R E Yuval Avital, Silent

dalema

Roma  – “La Lega non è fascista, ma Matteo Salvini

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.