Naomi Campbell fa la vittima del razzismo: “Mi negavano le copertine perché sono nera”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
naomi

La modella, che secondo CelebrityNetWorth possiede un patrimonio di 80 milioni di dollari, ha denunciato l’esistenza di «nazioni dove non appaio sulle copertine delle riviste». «Penso che Anna [Wintour, la prima a pubblicare una copertina con il suo volto negli Usa] sia stata molto coraggiosa di recente – ha proseguito la Campbell – perché ha ammesso che l’industria della moda spreca troppo e mi ha anche detto che ha dovuto lottare contro i poteri forti per mettermi sulla cover di Vogue Usa la prima volta, cosa di cui le sono grata».

E che dire del truccatore di Vogue Italia – sicuramente un suprematista bianco – che nel 1988 fece piangere la Venere nera perché non disponeva di fondotinta abbastanza scuro per la sua pelle? «Quando arrivai allo studio, il truccatore mi disse “non sapevo fossi nera, non ho un fondotinta per te” – ha raccontato la modella alla Bbc – così fu costretto a mescolare diversi fondotinta insieme, ma il colore risultante fu un sacco di grigio. Quando la rivista uscì, ho pianto. Ci tenevo così tanto a essere in copertina, era Vogue Italia! Ma non volevo essere grigia». Qui di fianco pubblichiamo la copertina incriminata. Che strana concezione del «grigio» ha la tanto bistrattata Naomi…

Voi ci scherzate ma son problemi. E a proposito di problemi, ciò di cui pochi parlano, invece, è la fedina penale della Campbell, tra abusi di alcol, cocaina, 11 denunce per aggressione tra il 1998 e il 2009 per la quale venne condannata 4 volte e bandita a vita dalla British Airways nel 2008. Ma sicuramente è stata colpa dell’oppressione dei bianchi colonialisti.

Cristina Gauri

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

“Dobbiamo cominciare a pensare a una ripresa delle nostre vite:

Fin dall’inizio della pandemia, i lavoratori della società Busitalia Sita

LA CORSA ROSA ARRIVA IN VALTELLINA, I LAGHI DI CANCANO

L’Assemblea Nazionale, la camera bassa del parlamento francese, sabato scorso

“Le nostre imprese ricominciano a esportare a pieno regime e

Il regista Gabriele Salvatores è positivo al Covid ed è

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.