HomeRegionipiemonteNonostante la pandemia l’associazione APRI ASTI non ha mai interrotto le sue...

Nonostante la pandemia l’associazione APRI ASTI non ha mai interrotto le sue attività sia in presenza che con la piattaforma ZOOM

Grazie agli spettacoli teatrali: “A braccia spalancate” scritto ed interpretato da Renata Sorba con la compagnia teatrale “Il teatro del Borbore” ed allo spettacolo “la Virginia” di Vittorio Alfieri con la regia di Alessandro Boero, è stato possibile promuovere una raccolta fondi per l’iniziativa denominata “adottiamo una dattiloBraille”.

L’idea è nata a seguito di un corso di lettura e scrittura Braille destinato ad insegnanti. Tutte le associazioni e gli attori coinvolti nei tre appuntamenti teatrali hanno dato il loro contributo, a prestazione volontaria, che ha permesso di raccogliere una somma che verrà destinata per l’acquisto dello strumento. All’appello hanno risposto anche privati cittadini, disabili visivi, che stanno donando altre dattiloBraille, non più utilizzate dagli interessati all’APRI ASTI che le destinerà a persone o studenti a seconda delle esigenze.

La raccolta fondi proseguirà attraverso altri eventi che saranno in programma nei prossimi mesi:
• presentazione del libro “io vivo …e tu?” di Renata Sorba, Letteratura Alternativa, che avverrà sabato 18 settembre alle ore 17:30 presso circolo Fuori Luogo di Asti.
• Lettura continuata, ad alta voce, del libro “io vivo… e tu?”, che si terrà sabato 9 ottobre dalle ore 15:30 alle 18:00 presso il Nuovo Circolo “A. Nosenzo”
• spettacolo teatrale interpretato e diretto da ipo, non vedenti e volontari di APRI ASTI dal titolo “anche i non vedenti nel loro piccolo si incazzano….” La rappresentazione verrà proposta sabato 11 dicembre p.v. (per la festa di Santa Lucia) , il luogo verrà comunicato al più presto

Tutte le iniziative sopra elencate saranno ad ingresso ad offerta libera per finanziare la campagna sposata dall’associazione.
Continuano le attività di formazione per soci e volontari. Verrà proposto un ciclo di incontri a titolo gratuito “verso una mobilità autonoma tra insidie e fiducia”, la docenza sarà tenuta dalla dottoressa Barbara Venturello.
lI laboratorio di bigiotteria e lavoriamo ai ferri corti, che coionvolge disabili visivi e volontari sarà impegnato in una mostra in cui verranno esposti gli elaborati che i cittadini potranno visionare ed acquistare con offerta.
L’associazione APRI ASTI intende ringraziare tutti coloro che con un contributo privato hanno permesso di realizzare e raggiungere gli obiettivi prefissati come l’acquisto di strumentazione e campagne di sensibilizzazione ed inclusione .

Articoli popolari

Banner 300 x 600