Omofobia, Faraone (IV): “Il Pd ha perso la strada per il riformismo”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
faraone

Noi dobbiamo tutelare le persone che rischiano la pelle ogni giorno per un diritto negato

Oggi valuteremo se ci sono le convergenze necessarie all’intesa. Non capisco davvero perché non si possa tornare al testo Scalfarotto: nessuno mi spiega perché nel merito non possiamo mediare su un testo firmato da tutto il mondo progressista a luglio 2018, compreso da Zan. Chiedo dunque : perché se la destra ci dovesse dire di sì, il centrosinistra dice di no? Perché un partito riformista come il Pd deve avere la posizione più estrema ? Sono diventati un partito dove può stare bene Fratoianni, noi andiamo avanti nello spazio del riformismo liberale, così il presidente dei senatori di Italia Viva Davide Faraone a Omnibus.

“Mi aspettavo un’alzata di scudi dalla Lega e non dal Pd sulla nostra proposta di mediazione che è quella di tornare al testo Scalfarotto: tra Zan e Pillon esiste una terra di mezzo e noi abbiamo lavorato su quello. Letta prova a gettare fumo negli occhi ma non ci riesce : è una non notizia che non ci sia la richiesta di voto segreto dal Pd ma il segretario dem sa benissimo che bastano 20 senatori .

Noi voteremo la calendarizzazione in aula del ddl come sempre abbiamo detto e non faremo mancare mai il nostro voto favorevole alla legge contro le discriminazioni omotransfobiche : se oggi però ci fosse l’intesa ci potrebbe essere un accordo politico per blindare il testo alla Camera . È chiaro che né IV né il Pd chiederanno il voto segreto ma qualcuno lo farà ed allora se il provvedimento sarà affossato in aula, avremo tutti fallito perché avremo lasciato senza tutele tante persone”, ha aggiunto il presidente dei senatori di Italia Viva Davide Faraone ad Omnibus.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

Il Comitato Tecnico Scientifico si è riunito oggi per analizzare

Lavoratrice madre con grave malattia licenziata all’Eurospin di Vinci (Firenze).

Non essere d’accordo con qualcuno è il miglior punto di

mattarella

“La memoria – afferma Mattarella – è radice di una

“E’ chiaro che c’è timore del ritorno a scuola, nessuno

21 filiali scomparse in appena 12 mesi Puntualmente come temevamo,

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.