Passo dopo passo stiamo dando ai cittadini un trasporto pubblico migliore

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
atac

Dal 2016 a oggi il tempo medio di attesa alle fermate dei mezzi pubblici nella nostra città è sceso da 20 a 16 minuti: il 20% in meno. Lo dice l’ultimo report annuale della piattaforma sulla mobilità di Moovit. Questo è un primo risultato dell’inversione di rotta che abbiamo dato ad Atac, la società che gestisce i trasporti a Roma.

Un miglioramento reso possibile dagli ultimi acquisti e rinnovi della flotta: oltre 400 mezzi entrati in servizio dal nostro insediamento. Solo quest’anno ne arriveranno altri 328. Investimenti che ci permetteranno di aumentare ancora le frequenze dei bus, soprattutto nelle nostre periferie.

Nuovi autobus riconoscibili grazie alla scritta +BusXRoma che i cittadini possono veder circolare sulle nostre strade. Segno evidente del cambiamento che stiamo mettendo in atto.

Sempre in base ai dati Moovit, i pendolari a Roma percorrono meno strada a piedi per raggiungere le fermate dei bus rispetto a città come New York o Parigi. A dimostrazione che la nostra è una rete già ramificata sul territorio. Certo per i tempi di attesa dobbiamo migliorare ancora, ma la strada intrapresa è quella giusta.

Virginia Raggi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

Un’interrogazione invita a non “spostare” gli animali, ma usare strumenti

ARTICOLO TRATTO DA IMOLAOGGI.IT Il giornalista cattolico e saggista Maurizio

Il presidente della Regione siciliana Nello Musumeci ha inaugurato la

“La presenza dei militari è fondamentale per scoraggiare qualsiasi balordo

scuola

No alla chiusura della scuola Makarenko, sì ad una scuola

“Ringrazio Aler Milano per il lavoro e le iniziative che

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.