HomeattualitàPATUANELLI, MISE AGIRÀ PER RIDURRE COSTI FISSI BOLLETTE

PATUANELLI, MISE AGIRÀ PER RIDURRE COSTI FISSI BOLLETTE

CODACONS: SU ENERGIA COSTI FISSA IMPATTANO PER 500 EURO ANNUI A FAMIGLIA E PESANO IL 41,4% SU BOLLETTE LUCE E 24,2% SU QUELLE DEL GAS

ITALIANI PAGANO SMANTELLAMENTO CENTRALI NUCLEARI E INCENTIVI PER SETTORE FERROVIARIO E INDUSTRIE

I costi fissi sulle bollette dell’energia impattano mediamente per 500 euro annui a famiglia. Lo afferma il Codacons, commentando le dichiarazioni odierne del Ministro dello sviluppo economico, Stefano Patuanelli, che in question time alla Camera ha annunciato azioni finalizzate alla riduzione dei costi fissi delle bollette.
“Oggi su ogni bolletta della luce gli italiani pagano spese fisse pari al 41,4% dell’importo in fattura, spese determinate sia da oneri di sistema (22,6%) sia da costi per trasporto e gestione dei contatori (18,8%); sul gas la percentuale complessiva di tali costi scende al 24,2% (4,37% oneri di sistema e 19,84% costi per trasporto e gestione dei contatori) – spiega il presidente Carlo Rienzi – In particolare per gli oneri di sistema si tratta di voci che nulla hanno a che vedere con i consumi energetici delle famiglie, e servono a finanziare lo smantellamento delle centrali nucleari, garantire incentivi per il settore ferroviario, agevolare industrie energivore e finanziare bonus elettrici”.
I costi fissi, unitamente ad una tassazione eccessiva, impattano in modo esagerato sulla spesa energetica degli italiani, ed è quindi positivo intervenire ai fini di una loro riduzione – analizza il Codacons – Basti pensare che nel 2019 una famiglia “tipo” spenderà complessivamente 268 euro all’anno a causa dei costi fissi sulle bollette del gas, e 231,4 euro su quelle della luce, per un totale che sfiora i 500 euro annui.

Articoli popolari

Banner 300 x 600