HomeattualitàPurtroppo neppure le Forze Armate sono immuni alla corruzione

Purtroppo neppure le Forze Armate sono immuni alla corruzione

Questo almeno è quanto trapela dall’inchiesta della Procura di Roma, guidata dal procuratore Michele Prestipino

Convinta di aver portato alla luce un sistema illecito per gestire gli appalti nelle forniture delle forze armate grazie alla compiacenza di alti ufficiali corrotti. Fatti per i quali sono ben 17 le persone che, ricevuto l’avviso di conclusione indagini, ora rischiano di finire sotto processo.
Si tratta di appartenenti all’Esercito, all’Arma dei Carabinieri, alla Guardia di Finanza e imprenditori, a cui il pubblico ministero contesta, a seconda dei casi, i reati di frode nelle pubbliche forniture, corruzione e rivelazione di segreto d’ufficio. A finire nel mirino del magistrato è stata una presunta serie di illeciti in appalti dal valore complessivo di 18,5 milioni di euro.
Auspico che la magistratura faccia il massimo del suo dovere e riesca a punire gli eventuali responsabili nella maniera più dura possibile.
Chi indossa la divisa è due volte responsabile per quello che fa e per lo Stato che rappresenta, quindi deve essere al di sopra di ogni sospetto.

Fabrizio Ortis

 

giornalista per un giorno

Articoli popolari