Rai: Anzaldi (Iv), “Meloni non tiri in ballo Mattarella per nascondere suo fallimento”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
meloni

Giorgia Meloni non tiri in ballo Mattarella per cercare di nascondere il suo totale fallimento sulla Rai

Invece di incaponirsi sulla riconferma di chi, come il consigliere Rossi, è stato tra i responsabili in questi 3 anni della peggiore Rai di sempre, la leader di Fratelli d’Italia avrebbe potuto e dovuto dialogare e trattare con gli altri partiti per trovare un profilo condiviso di vera garanzia e competenza, visto che aveva bisogno dei voti degli altri per eleggere un consigliere”. E’ quanto scrive su Facebook il deputato di Italia Viva e segretario della commissione di Vigilanza Rai, Michele Anzaldi.

“Invece Meloni ha avuto la singolare pretesa – prosegue Anzaldi – che altri partiti si adeguassero al suo diktat. Almeno ci risparmi la strumentalizzazione assolutamente fuoriluogo del Quirinale nel regolamento di conti all’interno del centrodestra.

Il presidente Mattarella in questi anni è stato uno dei pochi, se non l’unico faro di vera garanzia e non merita di essere tirato per la giacca in queste polemiche politiche”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

Con l’arrivo della primavera quasi 1 italiano su 2 (45%)

gualtieri

Il ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, traccia un bilancio con Repubblica

Consegnate all’Esercito italiano 150.000 mascherine chirurgiche a uso civile e

CONVEGNO ORGANIZZATO DAL CODACONS CON ANTITRUST, AGCOM, GARANTE PRIVACY E

Comincino dall’applicazione della direttiva #Bolkestein. Tutti i partiti di centrodestra

poverta

La punta dell’iceberg della povertà in Italia sono i 2,7

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.