Referendum, Adinolfi (Pdf): “Ultimo sforzo per il No”

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
adinolfi

Il presidente del Popolo della Famiglia (PdF), Mario Adinolfi, annuncia un “ultimo sforzo per far vincere il no al referendum” con una mobilitazione straordinaria del PdF in Campania: “Domani chiuderemo la nostra campagna elettorale e referendaria a Napoli, a Scampia (via Ghisleri 102, alle ore 17), dopo aver avuto una serie di appuntamenti a Caserta, a Mugnano. Proprio a Mugnano ci aspettiamo un importante risultato della lista del Popolo della Famiglia, ma quello che più conta domani sarà essere in Campania, la terra di Di Maio dove il M5S ha deluso più che altrove ed è in caduta libera, per gridare il no al referendum, che per noi coincide con il no a questo governo che ha saputo produrre solo degrado. Scampia è il simbolo dei ‘penultimi’, di una società che rinasce con le proprie forze, certo mai aiutata dalle istituzioni. E in questo luogo simbolo di una possibile riscossa fondata sulla famiglia, come presidente nazionale del Popolo della Famiglia ho voluto che si chiudesse la nostra campagna 2020. Reitero l’appello a Berlusconi, Meloni e Salvini affinché come tanti leader si uniscano ad un popolo che vuole difendere la Costituzione e il Parlamento dall’assalto dell’inettitudine pentastellata”.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

Barricalla, l’impianto di smaltimento di rifiuti speciali pericolosi e non

La sua brillante carriera, unita a una personalità magnetica, è

“La sanità calabrese è una sanità debole, una sanità ferita,

La lettera con cui il presidente della Repubblica ha voluto

scalfarotto

L’Italia deve essere un luogo dove si può arrivare legalmente

La manifestazione del 5 ottobre, dovrà diventare anche un atto

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.