Sapori d’autunno tra castagne, ‘pastin’ e formaggi di malga

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
formaggi

A novembre tour tra le rassegne della cucina di montagna

Il mese di novembre è perfetto per un tour tra sapori autentici e genuini tra le Dolomiti bellunesi, con frutti e prodotti dal sapore dolce, ‘nascosti’ in una scorza ruvida. Tra le castagne spicca il “Morone Feltrino”, particolarmente rinomato per la dolcezza e la farinosità della pasta, ottima per la realizzazione di dolci e la cottura sulla graticola, ma buonissima anche per ricette salate, come la “minestra di marroni”. Il Morone Feltrino è prodotto nel territorio del Parco Nazionale Dolomiti Bellunesi, tra Feltre, Pedavena, Cesiomaggiore, Sospirolo, San Gregorio nelle Alpi, Seren del Grappa, Fonzaso, Quero Vas e Alano di Piave. Dall’8 al 10 novembre, a Rasai di Seren del Grappa, va in scena il 14/o Concorso Gastronomico Nazionale sul Castagno, incentrato sui dolci a base di farina di castagna. Tra le carni un posto particolare viene riservato al “pastin”, un macinato artigianale di carni di maiale, manzo e lardo, aromatizzato con spezie che variano per ogni vallata del Bellunese. Sempre a novembre, archiviata la stagione dell’alpeggio, scendono a valle i malgari, carichi di formaggi prodotti con il latte dal pascolo in altura, poi lavorato dalle malghe e dalle latterie. Ne escono formaggi tradizionali come il Piave Dop, lo “Schiz” da cuocere alla piastra, il Dolomiti, lo Zumelle, e molti altri che potranno fare da sfondo ai piatti proposti dalla rassegna “AltoGusto”. Il tour è già cominciato e andrà avanti fino a primavera inoltrata, sul tema della “Rinascita del bosco”. A novembre la rassegna fa tappa in Alpago.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

E’ stato aggredito da un passeggero per avergli chiesto di

A molti potrà sembrare una cosa scontata. Non lo è,

FORTE RILANCIO ALLA CARTA DI ASSISI” – LA PRESIDENTE PORZI:

Un nucleo freddo di origine artica ha fatto irruzione sull’Italia.

Nei giorni scorsi Recep Tayyip Erdogan aveva minacciato di scatenare

“Riqualificazione di tutta la zona e ristrutturazione del “Picchi” aprendo

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.