Sgarbi come Christo: avvolgiamo i musei con la pellicola anti-Covid

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
sgarbi

L’ultima iniziativa di Vittorio Sgarbi è una trovata alla Christo, l’artisto che “impacchettava” i monumenti famoso anche per la passerella galleggiante sul lago di Iseo. Il parlamentare e critico d’arte lancia le pellicole per superfici con ioni d’argento antivirali e antibatterici che proteggono dal contagio da contatto per tre anni. La “Membrana Culture” sarà adottata per la prima volta al Mart, Museo d’arte moderna e contemporanea di Trento e Rovereto. “Questa pellicola dovrebbe avere una diffusione pari alla mascherina – ha detto Sgarbi, come riporta il Corriere- perché esercita una funzione protettiva e adesiva. È una prevenzione essenziale per la sicurezza dei visitatori dei musei che in questo modo possono riaprire senza alcun problema”

La pellicola, commercializzata da un’azienda di Correggio, contrasta la diffusione di tutti i virus, non solamente il Covid e abbatte la presenza di virus e batteri e si può applicare ovunque, sui banchi di scuola e sui mezzi di trasporto.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

Continua la collaborazione dei cittadini con la #questuraBrescia grazie alle

“Women 2027”: ai nastri di partenza l’evento imprenditoriale su innovazione

carfagna

Voi amiche, parenti, colleghe… denunciate se la vittima non è

Dopo il positivo esordio dell’anno scorso, gli organizzatori confermano che

conte

Il premier dopo il via libera dell’Eurogruppo: rafforzare le garanzie

ESPOSTO A BANKITALIA E ANTITRUST SI PROFILA VERA E PROPRIA

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.