#statodiemergenza

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
taverna

Se tutto si fosse concluso, se il Covid-19 fosse solo un ricordo, se il nostro Paese non avesse subito una serie di gravi contraccolpi a cui questo Governo ha risposto, e sta rispondendo, con estrema velocità ed efficacia non parleremmo di stato emergenziale ancora in corso. Certe cose sono accadute, certi fatti sono stati tragici. Checché ne dicano quegli appassionati negazionisti da avanspettacolo, questo virus non è stato sconfitto. E ritengo che il dilagare delle loro bugie sia pericoloso almeno quanto lo è la diffusione del virus.
E se noi stiamo scongiurando numeri di contagi ben più importanti di quelli che leggiamo nelle ultime settimane, lo dobbiamo soltanto alla condotta di questo Governo che ha ricevuto plausi da tutti per il coraggio e le misure straordinarie con cui ha affrontato un fatto inedito per il mondo intero.

La sfida non è ancora vinta. È necessario prorogare lo stato di emergenza altrimenti tante misure di sostegno al nostro Paese perderebbero effetto, ben 38 per l’esattezza. Giusto per fare qualche esempio: le misure per la gestione delle strutture di assistenza dei positivi al Covid, per il reclutamento del personale sanitario, il noleggio di navi per la sorveglianza dei migranti.

Dobbiamo mantenere alta la guardia per non lasciare al caso il futuro di questo Paese.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

Si tratta di una conformazione simile ad un fiore, con

Un salto che vale Tokyo 2020. Il triplo italiano si

pregliasco

“Chiudere è meglio che aprire, anche per la scuola. Ritengo

“Lunga vita agli eroi silenziosi, di destra o di sinistra

Incredibile ma vero, purtroppo. Ci hanno fatto credere che il

È il titolo della conferenza stampa organizzata oggi al Senato

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.