HometurismoTURISMO, CODACONS: DOPO FALLIMENTO BONUS VACANZE SUBITO SCONTI

TURISMO, CODACONS: DOPO FALLIMENTO BONUS VACANZE SUBITO SCONTI

TURISMO, CODACONS: DOPO FALLIMENTO BONUS VACANZE SUBITO SCONTI E PROMOZIONI PER INCENTIVARE TURISMO. SERVE RIDURRE TARIFFE DI TRENI E AEREI PER SOSTENERE VIAGGI DEGLI ITALIANI

Il “bonus vacanze” si conferma un fallimento totale, al punto che solo una minima parte delle risorse stanziate dal Governo è stata utilizzata dagli italiani per le proprie villeggiature nei luoghi di vacanza. E per far ripartire il turismo in Italia, Comuni e operatori devono attivarsi per attirare cittadini e incentivare gli italiani a viaggiare nel nostro paese. Lo afferma il Codacons, dopo le dichiarazioni del ministro del Turismo Massimo Garavaglia. Per sostenere il settore del turismo non basta rafforzare il bonus vacanze, ma serve intervenire sulle tariffe praticate in tutto il comparto, a partire da quelle dei trasporti. “Oggi treni e aerei costano troppo, e le tariffe hanno subito rialzi a causa del Covid, con la scomparsa di molte offerte e promozioni – afferma il presidente Carlo Rienzi – Una situazione che impedisce a molti italiani impoveriti dalla crisi di spostarsi tra le città italiane e ha ripercussioni sul turismo interno, che al contrario andrebbe incentivato.

Per questo la ricetta per salvare il turismo in Italia parte da un abbattimento dei prezzi dei trasporti, e dal praticare sconti e offerte a tutto spiano nelle strutture ricettive, nel settore delle escursioni, visite guidate, noleggi di mezzi di trasporto, mostre, ecc., per spingere i cittadini a viaggiare in Italia”. Siamo contrari tuttavia ad una riduzione dell’Iva solo nel comparto dei viaggi, perché le minori entrate erariali, già diminuite fortemente durante il lockdown, verrebbero recuperate attraverso un incremento della pressione fiscale a danno di tutta la collettività – conclude il Codacons.

Articoli popolari

Banner 300 x 600