HomeattualitàViolenza Donne, Versace (FI): "Riflettori sempre accesi su forza donne"

Violenza Donne, Versace (FI): “Riflettori sempre accesi su forza donne”

Più di 100 donne uccise in Italia dall’inizio dell’anno, di cui oltre la metà hanno trovato la morte per mano del partner o dell’ex partner

È un dato allarmante su cui bisogna tenere accesi i riflettori e che la politica non può ignorare.
L’occasione di questa conferenza stampa è servita, dunque, innanzitutto a condividere le iniziative concrete che, da anni, Forza Italia porta avanti a sostegno delle donne e delle pari opportunità. Dall’istituzione nel 2006 del 1522, il numero gratuito anti-violenza che in questi anni ha garantito supporto alle vittime, agevolato le denunce e salvato vite, fino alla recente approvazione della legge sulla parità salariale e superamento del gender pay gap, norma che ha assorbito due pdl a prima firma Carfagna e Gelmini.
Ringrazio per il contributo offerto all’incontro le colleghe Siracusano e Polidori, rispettivamente impegnate la prima in Commissione Giustizia e la seconda a capo di Azzurro Donna, con le quali ho anticipato le iniziative su cui il nostro gruppo sta lavorando, a tutela delle donne, da presentare alla prossima Legge di bilancio, annunciate già questa mattina dal collega Cattaneo, anch’egli presente all’incontro.
Una conferenza stampa partecipata che ha visto protagoniste Federica De Pasquale, vice presidente nazionale di Confassociazioni,  la Onlus “Vite Senza Paura” con un video messaggio di Maria Grazia Cucinotta e rappresentata da Solveig Cogliani, consulente giuridico dell’associazione, che ha colto l’occasione per illustrare insieme a Cristiana Piombi il loro recente romanzo ‘Il tradimento è un’opportunità’, la storia di due donne che hanno trovato insieme la forza per rialzarsi dopo violenze e tradimenti.
Ha dato il suo contributo anche Mariastella Giorlandino di Artemisia, onlus che offre assistenza gratuita e supporto anche psicologico a donne e adolescenti vittime di abusi e bullismo. Un momento toccante e di riflessione lo ha regalato l’amica Pinky (Parvinder Kaur Aoulakh), scampata ad un tentativo di femminicidio e che, con coraggio, ha raccontato la sua esperienza e parlato del docufilm, di cui è protagonista, “Matrimoni forzati”, presentato all’ultimo Festival del Cinema di Venezia, con grande successo.
Un progetto fortemente voluto da Jo Squillo e Francesca Carollo impegnate da anni con l’associazione “Wall Of Dolls” di cui la stessa Pinky è testimonial. Storie di donne che danno con il loro esempio forza ad altre donne, lottando per le pari opportunità e contro ogni forma di violenza e sopruso”.
giornalista per un giorno

Articoli popolari