Da oggi assegnati nove poliziotti alla Questura di Pordenone

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
78950933_2433568053625215_4474585620047462400_o

Si sono presentati nella mattinata di mercoledì 11 dicembre nove Agenti di Polizia assegnati alla Questura di Pordenone nell’ambito del “Piano di Potenziamento” predisposto dal Dipartimento della Pubblica Sicurezza.

Dei nove Agenti, cinque sono stati appena nominati ed hanno prestato giuramento nei giorni scorsi nelle Scuole di Polizia da cui provengono, quella di Trieste, di Peschiera del Garda e di Alessandria.

Gli altri quattro Agenti provengono invece da altre Province del Nord Italia, ove hanno prestato servizio in diversificati Uffici e Settori.

La destinazione alla Questura di Pordenone di queste importanti risorse, testimonia l’attenzione che il Dipartimento della Pubblica Sicurezza ha riservato alla Provincia della Destra Tagliamento, tanto che per l’aprile del 2020 è stata prevista l’assegnazione di altri cinque poliziotti.

Il Questore della Provincia di Pordenone dott. Marco Odorisio ha quindi ricevuto il personale neo assegnato dando loro il benvenuto e augurando “buon lavoro”, sottolineando la vicinanza della comunità pordenonese alla Polizia di Stato, come testimoniato dalla cessione in comodato d’uso di tre appartamenti da parte del Sindaco di Pordenone, destinati ad alloggi collettivi di servizio, dove, da oggi, risiederanno gli Agenti di nuova nomina.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

LA DOPPIA BEFFA DEL RECOVERY FUND: A PRESCINDERE DA COME

polese

“La cosa più importante è portare a casa il risultato

soldi

Approvate dalla giunta regionale quattro delibere contenenti altrettanti indirizzi per

Indossare una mascherina, mantenere le distanze, evitare la folla: queste

GENOVA – Sono iniziati gli interrogatori di garanzia degli ex

Confagricoltura Veneto vive con grande apprensione la questione dei dazi

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.