HomeambienteGoletta verde, Sardegna: un mare speciale ma con qualche ombra

Goletta verde, Sardegna: un mare speciale ma con qualche ombra

La Sardegna ci ha abituati a scenari quasi caraibici, con mare trasparente e cristallino. Nell’attesissima classifica delle spiagge più belle del 2019 di TripAdvisor, ad esempio, a trionfare per numero di riconoscimenti è questa antica e splendida isola, con ben cinque spiagge premiate.

Ma qualche ombra nel mare della Sardegna esiste: cinque punti su 29 campionati sono oltre i limiti consentiti. Quattro sono “fortemente inquinati” e uno “inquinato”. È la fotografia scattata lungo le coste dell’isola dai tecnici di Goletta verde, l’imbarcazione che da anni vigila sulla salute delle acque italiane.

I punti più critici sono sulla foce del rio Mannu, a Portixeddu, territorio di Buggerru. Poi la foce del corso presso via Garibaldi a San Giovanni di Alghero. Ci sono anche Cuggiani a Valledoria e la foce del rio Foxi a Quartu. Più lieve, ma sempre punto di campionamento “inquinato”, la situazione in un altra zona di San Giovanni, vicino a Torre Sulis. Tutti entro i limiti di legge gli altri 24 punti. “Mare della Sardegna in buona salute – spiega la presidente di Legambiente Sardegna Annalisa Columbu – restano situazioni critiche che registriamo da anni: chiediamo per questi casi di intervenire in modo strutturale risalendo alle cause dell’inquinamento”.

Legambiente tutti gli anni si occupa di compiere analisi delle acque italiane, attraverso la navigazione della sua Goletta Verde. I viaggi di questa imbarcazione sono finalizzati alla segnalazione di tratti inquinati, di punti che presentano una criticità ambientale oppure scarichi fognari senza depuratore.

Goletta verde è partita a fine giugno dal Friuli ed è diretta ora in Basilicata. “Non ci sostituiamo – ha detto Serena Carpentieri, vicedirettrice di Legambiente – ai monitoraggi ufficiali: il nostro vuole essere un lavoro di stimolo e segnalazione”. Punti critici le foci dei fiumi: “Normalmente avviene in tutta Italia – ha detto Carpentieri – ma è il segnale chiaro che abbiamo un ritardo cronico sulla depurazione. Il problema è che spesso queste aree vengono frequentate dai bagnanti anche perché il divieto di balneazione in alcuni casi non è segnalato bene”.

Per la Sardegna, comunque, qualche ombra, ma anche molte luci. Promosse, dal nord al sud dell’isola, tante spiagge: Rena Bianca, Cala Sabina, Pittulongu, Cala d’Ambra, sbocco stagno Calich a Fertilia, terzo pettine a Sorso, Isola Rossa in provincia di Sassari. In provincia di Nuoro bene le spiagge di Budoni, Siniscola, S.Maria di Orosei, Palmasera, Foddini a Cardedu. Nel sud Sardegna tutto ok a Torre dei corsari, Tuerredda, Santa Margherita, Porto Corallo. In provincia di Oristano passano l’esame Torregrande, S’Archittu, Bosa e S’Ena Arrubia ad Arborea. A Cagliari e dintorni tutto a posto a Solanas, s’Oru e mari e Cala Mosca.

Articoli popolari

Banner 300 x 600