La Biblioteca regionale Bruno Salvadori di Aosta organizza il mercatino del libro usato

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
libro

La Biblioteca regionale Bruno Salvadori di Aosta organizza il mercatino del libro usato in modalità online dal 9 al 28 novembre
L’Assessorato dei Beni culturali, Turismo, Sport e Commercio della Regione autonoma Valle d’Aosta comunica che anche quest’autunno, la Biblioteca regionale Bruno Salvadori di Aosta mette in vendita i libri dismessi dal Sistema bibliotecario valdostano.
Per la situazione di emergenza sanitaria in atto, quest’edizione si svolgerà esclusivamente online. L’elenco dei libri offerti in vendita è disponibile nel sito del Sistema bibliotecario valdostano: https://biblio.regione.vda.it/.

A seguito delle ulteriori recenti restrizioni anti Covid, è stato necessario intervenire sulla modalità di prenotazione: i cittadini interessati a una particolare pubblicazione, dopo averla individuata nell’elenco pubblicato nel sito predetto, possono inviare una email all’indirizzo: mercatinovda@gmail.com a partire dalle ore 14 del giorno lunedì 9 novembre 2020. La conferma della prenotazione sarà fornita esclusivamente via email. Non è pertanto più disponibile la modalità telefonica per la prenotazione dei volumi.

Il mercatino si svolgerà durante tre settimane: prenderà il via lunedì 9 novembre, per continuare nelle 3 settimane successive, fino a sabato 28 novembre. Il prezzo di vendita diminuirà di settimana in settimana: da 3 euro, a 2 euro, per arrivare infine a 1 euro.

I libri posti in vendita sono più di 1500 e sono stati destinati al mercatino in quanto non più utili al servizio pubblico: si tratta di libri posseduti in più copie, volumi di cui esistono edizioni più aggiornate, libri che da tempo non vengono più richiesti, libri non in buono stato, ma ancora utilizzabili Tutti i generi sono rappresentati: narrativa, saggistica, cultura valdostana, manualistica, guide turistiche e libri per ragazzi.

L’Assessore ai beni culturali, turismo, sport e commercio evidenzia che l’iniziativa dà attuazione alla normativa in materia di dismissione dei documenti del Sistema bibliotecario, e al tempo stesso, è l’occasione per dare ai libri una seconda vita attraverso la pratica positiva del riuso.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

prodi

“Se si ascoltano i dibattiti” il Next Generation EU “sembrerebbe

salvini

“Non è un tema appassionante, ma ci si può arrivare,

Un sostegno concreto al terzo settore toscano sia per contribuire

conte

Conferenza stampa del presidente del Consiglio Giuseppe Conte per illustrare

Nonostante l’opposizione legale di tantissimi cittadini, il Consiglio di Stato

SITUAZIONE. L’impulso di instabilità giunto nella giornata di sabato scorrerà

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.