HometurismoLA COSTA VENETA E’ ZONA BLU: SICUREZZA, SOSTENIBILITA’ E ATTENZIONE PER L’AMBIENTE

LA COSTA VENETA E’ ZONA BLU: SICUREZZA, SOSTENIBILITA’ E ATTENZIONE PER L’AMBIENTE

TURISMO. LA COSTA VENETA E’ ZONA BLU. CANER: “SICUREZZA, SOSTENIBILITA’ E ATTENZIONE PER L’AMBIENTE. QUESTO E’ QUELLO CHE VIENE CERTIFICATO NELLE NOSTRE SPIAGGE”

E’ stato presentato questa mattina a Jesolo il progetto “Costa Veneta-Zona Blu” di Unionmare Veneto e Venice Sands, in collaborazione la Regione del Veneto che annuncia l’avvio di procedure di sanificazione, riconosciute e certificate da Ecolabel, negli stabilimenti balneari e nelle strutture ricettive di tutte le spiagge del litorale Veneto.

“La prima regione d’Italia per presenze turistiche sarà anche la prima destinazione balneare ad essere completamente sanificata – commenta l’assessore regionale al Turismo, Federico Caner -. Un messaggio chiaro che rispecchia la nascita di nuovi bisogni da parte dei turisti, come quello più evidente legato alla sicurezza nella fruizione dell’esperienza turistica. Tutti siamo diventati molto più attenti a concetti legati alla sanificazione, pulizia, distanziamento sociale. E’ fondamentale saper ricalibrare i servizi e la loro comunicazione sulla base di questi nuovi asset”.

Le nostre spiagge assieme alle bellezze paesaggistiche ed architettoniche, al buon vino e cibo, e alla nostra tradizionale accoglienza oggi potranno vantarsi di essere anche mete sicure, sostenibili e rispettose delle risorse naturali – continua Caner -. E questo non lo diciamo noi, ma lo attesta il marchio di qualità ecologica dell’Unione Europea, Ecolabel EU, che costituisce una ulteriore garanzia a tutela dei nostri ospiti”.

“In Veneto, quindi, oltre ad avere gli approdi turistici e le spiagge Bandiera Blu, quelle a misura di bambino Bandiera Verde dei pediatri, possiamo vantare una costa tutta ‘ZonaBlu’ – conclude Caner -; un litorale Veneto dove è possibile trovare un alto livello di sicurezza e una grande attenzione verso il turista e senso di responsabilità nei confronti dell’ambiente”

giornalista per un giorno

Articoli popolari