MONDIALE DI APNEA OUTDOOR: ORO PER LA ZECCHINI NELLA FREE IMMERSION!

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print
zecchini

Nella quarta e ultima giornata di gare del 4° Campionato Mondiale CMAS di Apnea Outdoor, disputatasi  a Roatan, in Honduras, è arrivata la terza medaglia d’oro per gli azzurri. A conquistarla a stata Alessia Zecchini, che, con la profondità di – 92,00 m, si è aggiudicata il titolo mondiale di free immersion, dopo aver conseguito, nei giorni scorsi, anche i titoli di mondiali di assetto costante senza attrezzi e assetto costante con monopinna. Tre ori in altrettante gare disputate e tre Record Mondiali CMAS, sommando a quello stabilito nel corso della competizione iridata i due realizzati nell’ambito della Caribbean Cup. E’ questo lo straordinario bottino con il quale la pluricampionessa romana saluta la 4^ edizione del Mondiale di Apnea Outdoor, di cui, insieme al russo Alexey Molchanov, è stata l’autentica protagonista. L’hanno seguita in classifica l’ucraina Nataliia Zharkova, argento con – 90,00 m, e la cinese Jessea Lu, bronzo con – 88,00 m.
In campo maschile, ennesima impresa di Alexey Molchanov, che, con la profondità di – 118,00 m, oltre ad aggiudicarsi la medaglia d’oro (la quarta in altrettante competizioni disputate), ha anche stabilito il nuovo Record Mondiale CMAS della specialità. Alle sue spalle la coppia formata dal connazionale Andrey Matveenko e dallo sloveno Samo Jeranko, secondi a pari merito con – 105,00 m. Da segnalare l’ottima prova di Antonio Mogavero, quarto e autore, con la profondità di – 96,00 m, del nuovo Record Italiano della specialità. Il precedente record, pari a – 93,00 m, apparteneva allo stesso Mogavero, che lo aveva realizzato a Nizza, in Francia, il 28 Giugno u.s.
Con quella di oggi, le medaglie vinte dagli azzurri, capitanati dal D.T. Michele Tomasi, in occasione del 4° Mondiale CMAS di Apnea Outdoor sono salite a quota cinque: tre d’oro e due di bronzo. Un risultato di assoluto prestigio che, oltre a proiettare l’Italia al secondo posto nel medagliere finale, dietro alla Russia, conferma, una volta di più, la forza della Squadra Nazionale Italiana e, in particolare, quella di alcuni suoi interpreti. Una su tutti Alessia Zecchini, che, anche in questa circostanza, ha saputo lasciare tutti senza fiato.

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on telegram
Share on email
Share on print

Ti potrebbero interessare

Innanzitutto una lotta serrata alle diseguaglianze sociali, una manovra che

ROMA – Il National Snow and Ice Data Centre ha

soldi

Il vice ministro dello Sviluppo Stefano Buffagni ha dichiarato che

malan

“Su una diffusissima piattaforma cinese di compravendita si trovano banchi

rosato

“Adesso bisogna fermare il contagio, è in gioco la vita

“Dobbiamo fare uscire l’Italia dalla depressione psicologica ed economica”: l’impegno

Chiudi il menu
Questo sito si avvale di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, accetti l’uso dei cookie.