HomeattualitàNegozi storici Milano, Fontana: a supponenza Comune rispondiamo con dialogo

Negozi storici Milano, Fontana: a supponenza Comune rispondiamo con dialogo

Il governatore: sindaco Sala gradisce solo ‘intromissioni’ che prevedono sostegno economico, resto disponibile a dialogo

“Le intromissioni che il sindaco Sala e la sua Giunta non faticano a sopportare sono solo quelle relative ai sostanziosi e decisivi contributi economici che Regione Lombardia mette a disposizione per le Olimpiadi, per le Metropolitane o per moltissimi altri interventi che riguardano Milano, offrendo soluzioni ai Lombardi di Milano”. Il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana replica così alle dichiarazioni rilasciate stamattina dal sindaco di Milano, in merito alla decisione di Palazzo Marino di ricorrere al Tar relativamente alla delibera regionale sui negozi storici“.

“Mi sorprende, e la valuto in maniera totalmente negativa – continua Fontana – la decisione del sindaco di prediligere, sul tema specifico dei negozi storici, l’azione legale a quella del dialogo. Ne prendo atto e, senza accodarmi all’arroganza e alla supponenza di chi governa Milano, ribadisco la disponibilità della Regione al dialogo per risolvere la questione in termini politici. Ricordo, altresì, che il processo legislativo e’ sempre aperto e partecipato e si conclude con un voto (nel caso in questione, unanime) del parlamento regionale. Sul tema poi sono stati ascoltati tutti i portatori di interesse, cosi’ come l’Anci. E’ facile capire che qui si tratta di procedimenti che poco hanno a che fare con atteggiamenti da primi della classe”.

“Più in generale – conclude il governatore – ricordo che il rapporto fra i diversi livelli istituzionali viene definito dalla Costituzione, non da una o due interviste buttate li’ nella polemica politica quotidiana. Continuo a pensare che l’interesse dei cittadini non vada subordinato a quello di una campagna elettorale evidentemente in arrivo e, per questo, continuo a preferire il dialogo come per tutta la mia vita istituzionale ho dimostrato di prediligere. Spero sia cosi’ anche per il sindaco Sala”.

giornalista per un giorno

Articoli popolari